Anche i sindaci della nostra zona, con in testa il venariese Fabio Giulivi e il druentino Carlo Vietti, venerdì pomeriggio si recheranno a Rivarolo per esprimere solidarietà al sindaco Alberto Rostagno e ai due assessori condannati la scorsa settimana a 12 mesi di reclusione per la morte di Guido Zabena nel sottopasso Rivarolo-Feletto.

La manifestazione si terrà venerdi 18 novembre alle 17 sotto le finestre del municipio di Rivarolo Canavese. A promuoverla il sindaco di Strambino e consigliere della Città metropolitana di Torino, Sonia Cambursano.

«La settimana scorsa è arrivata la notizia che il sindaco di Rivarolo, Alberto Rostagno, insieme a due dei suoi assessori, è stato condannato in primo grado a 12 mesi per la morte di un uomo nel sottopasso allagato - spiega Cambursano via social - ci si domanda come possa un sindaco o un assessore avere la responsabilità penale di un evento di questo genere. E come lui, e prima di lui, altri sindaci sono stati condannati per eventi simili». 

Perché accade? «Perché il Testo Unico degli Enti Locali, il TUEL, pone in capo ai sindaci responsabilità sproporzionate, del tutto al di fuori delle loro competenze. Ecco perché noi sindaci vogliamo chiedere, ancora una volta e con forza, la revisione della legge e una ridefinizione del perimetro delle responsabilità in capo ai sindaci. Per intanto, vogliamo dire al collega "non sei solo, siamo tutti con te". Colleghi sindaci, siateci. Siamo tutti Alberto Rostagno».

Galleria fotografica

Articoli correlati