VENARIA - Le dimissioni sono state confermate: Roberto Falcone non è più il sindaco

| Annunciate e motivate durante la seduta consiliare di questa sera. Dopo quattro anni e dieci giorni, a breve arriverà un commissario prefettizio.

+ Miei preferiti
VENARIA - Le dimissioni sono state confermate: Roberto Falcone non è più il sindaco
Dopo averle annunciate, le ha confermate: Roberto Falcone da questa sera non è più il sindaco di Venaria. 

Nel pomeriggio la firma del foglio con cui rassegna l'incarico, iniziato il 15 luglio del 2015 dopo la vittoria al ballottaggio contro il candidato del centro sinistra, Salvino Ippolito: una vittoria schiacciante, 70-30, che aveva fatto diventare Falcone il primo sindaco a 5 Stelle dell'intero piemonte.

Già ieri sera, Falcone le aveva fatte intendere, dopo l'ennesimo consiglio farsa, durato il tempo delle interrogazioni consiliari, fra cui quelle del presidente del consiglio Andrea Accorsi, da tempo in contrasto con lo stesso Falcone.

A neanche dieci giorni dalla nomina a vice sindaco dell'assessore Antonella D'Afflitto e dell'incarico conferito a Valerio Brescia quale assessore alle Finanze, dopo le dimissioni di Angelo Castagno, ecco la decisione che pone la parola fine al primo governo pentastellato della storia venariese.

Ieri sera, inoltre, sono arrivate anche le dimissioni di Aldo Urso: "Motivazioni personali", ha riferito il presidente del consiglio di turno, Giuseppe Napoletano. 

"Oltre 4 anni fa, con il 73% di consenso, i Cittadini mi hanno consegnato le chiavi della Città e con il massimo impegno ho portato avanti il nostro programma, per il bene di tutti. In questi anni, con molti sacrifici ed un grosso dispendio di energie, da parte mia, della mia Giunta ed anche di quei Consiglieri che hanno condiviso con attitudine costruttiva questo cammino (non molti a dire il vero), abbiamo potuto instradare questa Città in un percorso virtuoso mai visto prima. Ora, a fronte del reiterarsi di atteggiamenti e comportamenti che ritengo irresponsabili e distruttivi di una parte della mia maggioranza in questo Consiglio comunale, che nulla ha a che fare con il rispetto, il senso di responsabilità e il dovere civico nei confronti di tutti i Cittadini che qui rappresentiamo, dell’Ente e dei dipendenti, della Giunta, del Sindaco, mi trovo costretto a prendere atto ancora una volta di un approccio teso ad andare “contro” quelle che sono le esigenze primarie ed urgenti della nostra Comunità. L’impossibilità di procedere nel governo e nella risoluzione dei gravi problemi che riguardano una Città impegnativa come Venaria Reale, mi porta a non indugiare oltre e ad interrompere il mio mandato. In questi oltre quattro anni ho svolto il mio compito con assoluta imparzialità, trasparenza, etica ed onestà, fedele al mio giuramento, mettendomi al completo servizio di questa Comunità, con l’intento di perseguire tutti insieme i soli interessi del Comune e dei miei Cittadini, ed è per questo che, a fronte anche del consenso e della stima dimostratami da parte della Cittadinanza, ho deciso di congedarmi prima che questa fiducia reciproca, a causa di altrui comportamenti, possa esserne offuscata. La rabbia della gente e il disgusto verso la politica ha segnato in questo Paese un distacco sempre più grande tra i Cittadini e quello che viene definito il potere, dove il politico è spesso stato visto quale nemico e causa del malessere: in questo stato di cose esistono piccole eccezioni soprattutto nei luoghi con un numero di abitanti più contenuto dove esiste una figura con cui i Cittadini possono avere una comunione di intenti e un dialogo vero: il loro Sindaco. Ed è per questo che con l’aiuto di un gruppo di Cittadini e dopo anni di lavoro a testa bassa, nel 2015 sono entrato commosso in questo Comune, passando da candidato di una lista del Movimento 5 Stelle, a Sindaco di tutti, iniziando a lavorare con la mia Giunta di Assessori, donne e uomini, professionisti preparati, scelti volutamente da fuori, in totale discontinuità con il passato, lavorando ad identificare soluzioni, molto spesso innovative, per la Città e per le emergenze sociali, per il bilancio, per i tanti progetti che hanno spaziato dalla partecipazione dei Cittadini, alle soluzioni sull’ambiente, e ancora alle opere pubbliche per le tante manutenzioni ed urgenze emerse improvvisamente in modo imprevisto, convivendo con una burocrazia spesso asfissiante. A quel punto, Sindaco e Consiglieri, ciascuno nel proprio imprescindibile ruolo, mi aspettavo gestissero reciprocamente e con la dovuta attenzione le nuove responsabilità. Ma fare i Consiglieri di maggioranza non significa chiudersi in una roccaforte degli “eletti”, ma saper stare in mezzo alla gente, confrontarsi con tutti per capire le varie esigenze, conoscere le persone e le diverse realtà della Comunità tutta. Significa partecipare, che vuol dire conoscere nel profondo il territorio, vivere la Comunità, studiare e promuovere concretamente soluzioni costruttive. Talvolta passando anche attraverso critiche e lagnanze, per arrivare a spiegare ragioni e dinamiche varie. Da oggi non voglio più giustificare quanto accade, e nonostante l’impegno costante e le energie profuse mi trovo costretto a prendere questa decisione, sperando che un mio gesto forte, che mai in questi anni avrei pensato di dover adottare, possa attirare l’attenzione di tutti su ciò che è successo e sulle responsabilità di ognuno e di chi ha perso di vista il rispetto ed il bene della comunità di Venaria Reale.

Io sottoscritto Roberto Falcone, Sindaco pro-tempore del Comune di Venaria Reale, con la presente rassegno quindi le mie dimissioni.

Ringrazio il Consiglio comunale per il lavoro svolto, così come i miei Assessori che non si sono certo risparmiati nell’affiancarmi, lavorando in un contesto complesso, e i tanti dipendenti e collaboratori dell’Ente e delle sue Partecipate, che hanno lavorato con impegno e responsabilità. Un ringraziamento particolare va poi a chi si è speso, gratuitamente, nei vari organi di amministrazione presso gli Enti presenti sul territorio.

Ma sopra ogni cosa, il mio grazie più sincero, va ad ogni Cittadino di Venaria", ha commentato Falcone durante il suo discorso in aula. 

 

 

Politica
VENARIA - ELEZIONI AMMINISTRATIVE 2020 - Il centrodestra unito candida Fabio Giulivi
VENARIA - ELEZIONI AMMINISTRATIVE 2020 - Il centrodestra unito candida Fabio Giulivi
È impegnato nella politica cittadina dal 1999. Nell’ottobre del 2019 presenta Venaria Riparte, una lista civica che guarda ad ampi settori della vita associativa e professionale cittadina.
COLLEGNO - Partiti i lavori nelle aule della Gramsci dopo il raid dei vandali
COLLEGNO - Partiti i lavori nelle aule della Gramsci dopo il raid dei vandali
Lo ha confermato il consigliere metropolitano delegato ai lavori pubblici Fabio Bianco che nei giorni si è recato nei locali assegnati al Liceo Curie al piano terreno e al primo piano dello stabile
COLLEGNO - Elezioni presidenziali della Romania: si vota dall'otto al dieci novembre
COLLEGNO - Elezioni presidenziali della Romania: si vota dall
I cittadini romeni che non hanno optato per il voto attraverso corrispondenza possono votare in qualsiasi seggio elettorale organizzato al di fuori del Paese
VENARIA-BORGARO-CASELLE - Soldi in arrivo per la sicurezza della Torino-Ceres
VENARIA-BORGARO-CASELLE - Soldi in arrivo per la sicurezza della Torino-Ceres
Sono gli interventi più importanti annunciati dall'assessore regionale alle Opere pubbliche e ai Trasporti Marco Gabusi nel corso della seduta della prima Commissione
VENARIA - ELEZIONI AMMINISTRATIVE 2020 - Rossana Schillaci candidata a sindaco per il Pd
VENARIA - ELEZIONI AMMINISTRATIVE 2020 - Rossana Schillaci candidata a sindaco per il Pd
La Schillaci, già assessore durante il terzo mandato di Giuseppe Catania e fino a pochi mesi fa consigliere comunale di opposizione per il Pd, ha accettato la candidatura.
VENARIA - In piazza Pettiti cartelli di solidarietà al popolo curdo
VENARIA - In piazza Pettiti cartelli di solidarietà al popolo curdo
L'iniziativa è promossa dal circolo del Partito Democratico "Madri Costituenti". E sabato 26, nuovo sit-in, questa volta davanti al municipio, indetto dall'Anpi
VENARIA - ELEZIONI AMMINISTRATIVE 2020 - Si presenta la prima lista: «Venaria Riparte»
VENARIA - ELEZIONI AMMINISTRATIVE 2020 - Si presenta la prima lista: «Venaria Riparte»
Vicina al venariese Fabio Giulivi, 38 anni, dipendente dell’Ordine degli Architetti. Domani sera, venerdì 11 ottobre, alle 20.45, la presentazione al ristorante Lucio d’la Venaria, in via Stefanat.
COLLEGNO - Laura Castelli (M5S) confermata viceministro dell'Economia e delle Finanze
COLLEGNO - Laura Castelli (M5S) confermata viceministro dell
Anche nel Governo Conte Bis, nato dall'accordo fra il Movimento 5 Stelle e il Partito Democratico. Era già stata nominata, con lo stesso incarico, quando al governo c'erano i pentastellati con la Lega
VENARIA - Cartelli contro il governo M5S-Pd: «Elezioni subito!»
VENARIA - Cartelli  contro il governo M5S-Pd: «Elezioni subito!»
La scorsa notte in via Barbi Cinti. I manifestanti vorrebbe elezioni in tempi rapidi, dando così la parola nuovamente agli elettori.
PIANEZZA - Sara Zambaia si dimette da assessore all'Ambiente: da lunedì è consigliere regionale
PIANEZZA - Sara Zambaia si dimette da assessore all
L'ormai ex titolare delle deleghe all'Ambiente, ha spiegato su Facebook, nel suo messaggio di ringraziamento, come rimarrà però consigliere comunale.
Le news di Venaria, Druento e venariese le trovi su QuotidianoVenaria.it
Le notizie di Venaria le trovi su QuotidianoVenaria.it!
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Venariese in tempo reale!
QuotidianoVenaria è un supplemento telematico di QuotidianoCanavese, testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Editore