Pioggia di soldi del Pnrr per la cultura piemontese. Il Ministero ha recentemente pubblicato la graduatoria dei progetti di aggiornamento digitale e ammodernamento di musei, archivi, biblioteche e luoghi della Cultura pubblici e privati ammessi al finanziamento sulla missione 1 del Pnrr. 

Sono 21 quelli piemontesi ammessi i cui importi sommati tra loro arrivano a oltre 7 milioni di euro: a Torino ed area metropolitana sono 16 i progetti «vincenti», per un totale di oltre 5 milioni di euro.

Sono stati finanziati con 449.962 euro il Museo di Arte Contemporanea di Rivoli e 492mila euro saranno invece destinati al Centro per la Conservazione e il Restauro dei Beni Culturali della Venaria Reale.

I progetti comprendono piani di rinnovo dei sistemi di comunicazione ma anche la rimozione di barriere architettoniche, in particolare per non vedenti per i quali sono previsti percorsi tattili, esperienziali e visite guidate. In generale tutti i piani di rigenerazione portano l’impronta digitale per renderli attrattivi soprattutto per i più giovani e per i ricercatori che potranno studiare a distanza reperti e documenti antichi. L’obiettivo è dunque quello di ampliare la platea del pubblico a 360°.

«I progetti sono tutti mirati a incrementare la qualità dell’offerta museale e archivistica che è la vera sfida per renderli più fruibili e accoglienti – ha sottolineato l’assessore alla Cultura, Turismo e Commercio Vittoria Poggio –. È stato premiato il lavoro delle istituzioni pubbliche e private che hanno prodotto un grande risultato frutto di una programmazione mirata ad in tempo i finanziamenti del PNRR. Con questa tranches di finanziamenti grazie ai fondi europei, sono arrivati in Piemonte a 137 milioni, un numero destinato a crescere ancora».

Galleria fotografica

Articoli correlati