E' Pamela Palumbo, 28 anni, 98 preferenze alle ultime elezioni amministrative, il nuovo assessore del Comune di Venaria al posto del dimissionario Marco Scavone (Lega).

A lei le deleghe a Servizi Demografici, Elettorale, Servizi Cimiteriali, Servizi al Cittadino, Comitati di Quartiere, Attuazione del programma e rapporti con il Consiglio, Gemellaggi, Anticorruzione e Trasparenza, Tutela degli Animali.

Le deleghe di Scavone sono state suddivise tra più assessorati. 

Il sindaco Giulivi continuerà ad occuparsi di Sicurezza, Salute, Personale, Polizia Municipale, Comunicazione, Protezione Civile e Partecipate.

Gianpaolo Cerrini, invece, di Bilancio e Tributi, Fondi strutturali, Economato, Associazionismo e volontariato.

Monica Federico avrà le deleghe a Attività Economiche e Produttive, Commercio, Lavoro, Turismo, Agricoltura, Città Metropolitana.

Marta Santolin quelle a Cultura, Rapporti con la Reggia e Parco La Mandria, Smart City, Innovazione, Arredo Urbano.

Paola Marchese manterrà Sistema Educativo, Istruzione, Asilo Nido, Politiche Giovanili, Disabilità e Pari Opportunità. 

Giuseppe Di Bella si occuperà di Manutenzioni, Ambiente e Verde pubblico, oltre a Lavori pubblici, Viabilità, Piano del traffico e parcheggi, Urbanistica, Patrimonio, Sviluppo sostenibile ed Economia Circolare.

Luigi Tinozzi prende le Politiche della Casa e mantiene Politiche Sociali, Politiche della Terza Età, Famiglia, Trasporti, Sport.  

"Prima di tutto voglio ringraziare l'ex assessore Marco Scavone per il lavoro svolto in questo anno. Da oggi siamo la giunta con più donne in assoluto della storia di Venaria ma anche uno dei Comuni con più donne. E' un bellissimo segnale. Pamela sarà un cardine del rinnovamento amministrativo di questa città, già in corso in questo primo anno. E' una donna preparata, che porta con sé entusiasmo e che darà un'ulteriore spinta all'azione di governo", commenta il sindaco Fabio Giulivi.

"Ringrazio il sindaco per la fiducia che mi ha accordato. Era una esperienza formativa e di crescita personale l'essere consigliere comunale. Oggi lo sarà ancora di più, con ancora più entusiasmo. Le deleghe sono molto vicine a quello di cui mi occupo nella vita di tutti i giorni. Divento assessore proprio nel momento in cui parte l'iter per le elezioni dei Comitati di Quartiere, che si terranno ad inizio anno nuovo. La nuova delega, quella dell'Attuazione del programma e rapporti con il Consiglio, è importante perché è giusto compiere costanti e puntuali verifiche sul programma amministrativo", commenta il neo assessore Palumbo. 

Galleria fotografica

Articoli correlati