VENARIA - Pedopornografia in municipio: scaricati più di 2 mila file porno con minori. Un arresto e due denunce

| I dettagli dell'operazione della polizia municipale illustrati questa mattina in municipio. L'indagine, partita dagli anomali rallentamenti alla rete internet del Comune di Venaria, ha permesso di identificare tre dipendenti

+ Miei preferiti
VENARIA - Pedopornografia in municipio: scaricati più di 2 mila file porno con minori. Un arresto e due denunce
Gigabyte su gigabyte di video e foto pornografiche anche con minori. Il tutto scaricato da alcuni computer del Comune di Venaria Reale. Tre dipendenti sono finiti nei guai per pedopornografia: due di questi erano i dipendenti che avevano in uso i computer. Un dipendente dell'ufficio ragioneria ed economato, uno dell'ufficio urbanistica e un terzo, che deve rispondere solo del reato di truffa aggravata, dipendente dell'ufficio del personale. Un impiegato è stato arrestato per peculato, truffa e pedopornografia. Gli altri due denunciati a piede libero.
 
L'indagine è nata a maggio dell'anno scorso, quando il comandante della polizia locale, Luca Vivalda, era anche dirigente dell'ufficio ragioneria. In quei giorni si era implementata la centrale operativa con ausilio di tablet in uso agli agenti per produrre meno carta tra gli uffici. Ed è utilizzando i nuovi sistemi che il comandante dei civich si accorge di alcune anomalie alla rete internet, spesso lenta e in sovraccarico. Un fatto che si verificava tutti i giorni, fino alle 17.30-18, da lunedì a venerdì, per poi tornare normale. Vengono effettuati diversi interventi da parte dei tecnici che confermano la lentezza anomala della rete. 
 
Il download di contenuti proibiti, infatti, assorbivano 60-70 megabyte sui 100 a disposizione in via Goito, sede distaccata del Comune. Dai controlli è emerso che i download massivi arrivavano dal pc di un solo dipendente, spesso localizzato nella navigazione di siti con relativo scarico di foto e video pornografici anche con minori di anni 18. Gli agenti hanno quindi fatto partire una serie di intercettazioni telefoniche, ambientali e telematiche. E' allora che i civich scoprono che il dipendente della ragioneria non era solo. C’era qualcuno, all’ufficio urbanistica, che faceva lo stesso e di più, perché quest’ultimo aveva impostato un numero massimo di scaricamenti e anche programmi speciali per il download massivo anti tracciamento. Un dipendente, tra l'altro, molto esperto in informatica.
 
Gli accorgimenti della polizia municipale, però, lo hanno comunque stanato. In tempo reale i civich tenevano sotto controllo i computer, notificando 24 ore su 24 l'attività dei dipendenti sospetti. Dipendenti che, a fine giornata, spostavano tutti i video scaricati nei propri pc, archiviati su dispositivi criptati per evitare controlli. Non è bastato, ovviamente, per bloccare l'indagine. Secondo i numeri snocciolati dal comandante Vivalda, dal 26 settembre al 5 febbraio, nei computer del Comune di Venaria sono stati scaricati quasi 38 mila file pornografici. Di questi 2127 con minori.
 
Gli accertamenti della polizia locale sono al momento in corso anche sui conti correnti dei due dipendenti: ci sono cifre "sospette" che potrebbero nascondere la vendita illecita dei film pornografici scaricati utilizando la rete internet del Comune.
Cronaca
DRAMMA A VENARIA - Madre tenta di uccidere il figlio e prova a suicidarsi
DRAMMA A VENARIA - Madre tenta di uccidere il figlio e prova a suicidarsi
E' successo nel primo pomeriggio di oggi, venerdì 15 novembre, in via Gaetano Amati, nel rione di Altessano. Il piccolo è stato portato al Regina Margherita: le sue condizioni verranno vagliate di ora in ora. Appartamento sotto sequestro
RIVOLI - Voleva vendere per 40mila euro un falso orologio: denunciato truffatore
RIVOLI - Voleva vendere per 40mila euro un falso orologio: denunciato truffatore
Durante la perquisizione sono stante anche trovate delle borse marca Chanel che sul mercato avrebbero fruttato migliaia di euro.
RIVOLI - Si ribalta con l'auto in tangenziale: ragazzo portato in ospedale a Rivoli
RIVOLI - Si ribalta con l
L'auto era diretta verso la Val di Susa. Il conducente, un 20enne di Torino, è stato trasportato all'ospedale di Rivoli in condizioni non gravi.
VALLO - Perde il controllo dell'auto e finisce fuori strada: ragazza in ospedale
VALLO - Perde il controllo dell
Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco di Mathi, squadra "21" di Torino, i carabinieri del radiomobile di Venaria e l'equipe medica 118 della Croce Rossa di Lanzo.
PIANEZZA - La cucina del bar in realtà era una sala slot: titolare finisce nei guai
PIANEZZA - La cucina del bar in realtà era una sala slot: titolare finisce nei guai
Il titolare del bar, già con qualche precedente alle spalle, rischia ora sanzioni fino a 100mila euro.
COLLEGNO - L'Unicef premia le pigotte collegnesi
COLLEGNO - L
Oltre mille pigotte in 14 anni di lavoro per un totale di ben 8750 euro di ricavato destinato per i kit salvavita
COLLEGNO - Nasce in città la Casa della Salute Materno Infantile
COLLEGNO - Nasce in città la Casa della Salute Materno Infantile
Un’esperienza unica in Italia: tutti i pediatri di Collegno, Grugliasco, Rivoli, Rosta e Villarbasse lavoreranno insieme per garantire una forma innovativa di assistenza ai piccoli pazienti e alle famiglie del distretto Asl To3
SMOG - Tavolo sulla Qualità dell'aria, amministratori e Città Metropolitana: «Regione assente»
SMOG - Tavolo sulla Qualità dell
La consigliera metropolitana Barbara Azzarà: "Ci siamo ritrovati attorno al Tavolo, ancora una volta, senza la presenza dell’assessore all’ambiente"
GRUGLIASCO - Apre Consolata, la prima struttura per anziani del gruppo Emera
GRUGLIASCO - Apre Consolata, la prima struttura per anziani del gruppo Emera
L'azienda francese, nel 2018, ha siglato un protocollo d'intesa con il Comune di Grugliasco e l'Agenzia Piemonte Lavoro per reclutare il personale necessario
VENARIA - Cartelli e disegni per dire «no» all'abbattimento degli alberi in via Amati
VENARIA - Cartelli e disegni per dire «no» all
Bambini e residenti hanno detto "no" al taglio. Ma quegli alberi, almeno secondo quanto espresso da uno studio fatto dalla Giunta Falcone, erano malati.
Le news di Venaria, Druento e venariese le trovi su QuotidianoVenaria.it
Le notizie di Venaria le trovi su QuotidianoVenaria.it!
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Venariese in tempo reale!
QuotidianoVenaria è un supplemento telematico di QuotidianoCanavese, testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Editore