Ubriaco al volante del suo furgone mentre stava dirigendosi a riparare un ascensore rotto.

È quanto successo nel pomeriggio di oggi, sabato 14 maggio 2022, a Venaria.

Nei guai un 26enne di Torino, denunciato dagli agenti della polizia municipale della Reale in servizio a bordo delle motociclette. 

La guida pericolosa ha attratto l'attenzione dei civich, che hanno deciso di fermarlo alla periferia di Venaria, sottoponendolo immediatamente all'alcol-test: e il test ha fatto emergere come avesse un valore alcolemico superiore di quattro volte rispetto a quello consentito dalla legge. 

Il giovane agli agenti ha detto di «non poter fare diversamente. Sono reperibile, dovevo andare». Una risposta che non ha evitato al 26enne la denuncia per guida in stato di ebbrezza e una sanzione amministrativa che potrà variare fra i 1.500 e i 6mila euro, oltre alla sospensione della patente per almeno un anno.

Ma i guai potrebbero non essere finiti qui: il rischio è anche quello di un periodo in carcere variabile fra i 6 mesi e l'anno. Ma, essendo incensurato, vorrà dire altra sanzione pecuniaria.

Galleria fotografica

Articoli correlati