Nuovi sostegni alle persone in difficoltà economica con l'avanzo dei Buoni Spesa Covid-19.
 
E' quanto emerso dall'ultima riunione della Giunta comunale, su proposta dell’assessore alle Politiche Sociali, Luigi Tinozzi.
 
"Dei Buoni Spesa erogati tra dicembre 2020 e febbraio 2021 per un totale di 129mila euro, su un totale di quasi 178mila euro. Le persone beneficiarie sono state 606", spiega Tinozzi.
 
Un avanzo di 50mila euro. Un gruzzolo che ora sarà destinato alle Caritas del territorio e all'associazione Amici Di Giovanni onlus "per la loro attività di raccolta e distribuzione di generi alimentari alle famiglie indigenti della comunità. Queste realtà, complessivamente, gestiscono la distribuzione di generi alimentari a 427 persone e 118 nuclei familiari. Si è quindi deciso di ripartire l’avanzo fra gli enti di cui sopra proporzionalmente in ragione del numero dei beneficiari assistiti", spiegano Tinozzi e Giulivi.
 
Le somme saranno così suddivise: Amici di Giovanni, persone seguite 100, contributo spettante di 11.723,24 euro; Caritas Santa Gianna, 59 persone seguite, contributo di 6.916,71 euro; Caritas San Francesco, 89 persone seguite, 10.433,68 euro di contributo; Caritas San Lorenzo, 92 persone seguite, 10.785,38 euro di contributo; Caritas Santa Maria, 78 persone seguite, 9.144,13 euro di contributo; Caritas Sacro Cuore, 9 persone seguite, 1.055,09 euro di contributo.
 
"Le somme sopra indicate dovranno esser sostenute entro il 31 dicembre 2021, rendicontando le spese sostenute esclusivamente per generi alimentari di prima necessità, con presentazione all’Amministrazione Comunale delle pezze giustificative (fatture- scontrini fiscali). Un aiuto alla rete sociale del nostro territorio, da sempre in prima linea contro la povertà", concludono gli amministratori venariesi.

Galleria fotografica

Articoli correlati