Si chiamano «bike box» e sono dei contenitori per custodire, in modo sicuro, le biciclette. Evitando così furti o danni legati alle intemperie.

Questa mattina, giovedì 23 giugno 2022, l’inaugurazione dei primi sei box al Movicentro di viale Roma a Venaria, alla presenza del sindaco Fabio Giulivi, del consigliere di Città Metropolitana, Pasquale Mario Mazza, della consigliera metropolitana Rossana Schillaci e dell’assessore Giuseppe Di Bella, oltre che del consigliere regionale Andrea Cerutti.

Composto da sei spazi, ognuno dei quali può contenere fino a due biciclette, il «bike box» è stato realizzato nell'ambito del progetto «Parcheggi di interscambio per la mobilità ciclabile» ed è stato finanziato da Città metropolitana per quasi 11mila euro.

Come funziona? Il ciclista potrà aprire il box in qualsiasi istante della giornata, ricovererà la bicicletta e chiuderà lo spazio con un lucchetto.

«Un ulteriore passo verso la piena fruibilità del Movicentro, completamente operativo nel 2023, quando la linea ferroviaria Torino-Ceres tornerà ad essere operativa appieno. Questa ulteriore tessera va ad aggiungersi al più ampio mosaico che va nella direzione del completamento del progetto Movicentro. Si tratta di una sperimentazione che potrà fare da modello per altre iniziative analoghe sul territorio. I Bike Box promuovono la mobilità ciclabile e intermodale, con l’uso combinato di differenti mezzi di trasporto e una conseguente ottimizzazione dei tempi e del costo degli spostamenti», spiegano gli intervenuti.

Galleria fotografica

Articoli correlati