SAN GILLIO - Arresto assessore regionale Rosso: il Comune sarà parte civile nel processo

| "Dobbiamo prendere il paese in mano". Nell'ordinanza con cui viene disposto l'arresto si parla di un presunto incontro tra lo stesso Rosso, politici e altri arrestati con l'obiettivo di vincere le amministrative

+ Miei preferiti
SAN GILLIO - Arresto assessore regionale Rosso: il Comune sarà parte civile nel processo
"Dobbiamo prendere il paese in mano". Nell'ordinanza con cui viene disposto l'arresto dell'ormai ex assessore regionale Roberto Rosso (FdI) - nell'ambito dell'inchiesta sui voti di scambio con la 'Ndrangheta in occasione delle elezioni regionali della scorsa primavera - si parla di un presunto incontro tra lo stesso Rosso, politici e altri arrestati (in primis Francesco Viterbo, ndr) per vincere le elezioni amministrative. 

E il paese da "prendere in mano" sarebbe proprio San Gillio. 

Un episodio che ha portato il sindaco di San Gillio, Gian Carlo Balbo, a prendere la parola nell'ultimo consiglio comunale dell'anno e a leggere una lettera per fare diverse precisazioni e che noi fedelmente riportiamo qui sotto:  

“Alla luce dei recentissimi fatti di cronaca, che ancora una volta hanno visto coinvolto il nostro territorio in vicende legate alla criminalità organizzata, non possiamo non esprimere tutta la nostra preoccupazione per i rischi che continuano a correre le istituzioni democratiche.

E non possiamo non sottolineare, quello che ci siamo sempre detti: noi siamo gli altri e sempre lo saremo.

Siamo quelli che hanno fatto della legalità e del contrasto alla criminalità un proprio caposaldo aderendo non solo ad Avviso Pubblico ma anche lasciando fuori da queste mura ogni minimo personale ed illegale tornaconto.

Siamo quelli che non sentono il bisogno di “… dover prendere il paese in mano ….” (vedi le inchieste di questi giorni) per consegnarlo ad ogni forma di malavita, ma siamo quelli che sentono la necessità di prendere il cittadino per mano e condurlo in una San Gillio migliore, certo con fatica e sudore, ma senza l’ingerenza di un potere occulto e criminale. 

Siamo quelli che hanno scelto come primo atto amministrativo del proprio mandato, quello di aderire ad un’Associazione di Enti locali e regionali per la formazione civile contro le mafie e questo sentimento contraddistingue ogni nostra azione ed emozione politica e sociale.
Quando anni fa, in occasione del nostro primo mandato, abbiamo fatto riferimento a queste necessità, siamo spesso stati visti ed etichettati come pazzi, allarmisti o solo una compagine politica che cercava un argomento per convincere (spaventandolo) il cittadino a votarci!  

Non è pertanto tollerabile apprendere che, se confermato dai procedimenti penali in corso, questa consiliatura sia stata a serio rischio di infiltrazioni mafiose da parte di soggetti o organizzazioni criminali.

Risulterebbe che organizzazioni malavitose, di zona e non, avrebbero sentito la necessità e l’urgenza di occupare territorialmente ed amministrativamente questo palazzo.

La risposta nostra e dei cittadini in questi ultimi anni è stata ben chiara e tutti siamo saliti sulla scomoda e pericolosa zattera della legalità, per salvarci da questo mare dilagante di corruzione e assalti malavitosi.

Siamo fermamente coscienti e convinti che non sia stato solo il fato o il caso che abbiano tenuto fuori da questo Comune la criminalità. 

Ogni nostra azione, pensiero, contatto umano e politico, sono stati i veri deterrenti alla invasione barbariche delle mafie a questo palazzo.

La giusta scelta di ogni singolo candidato nella nostra lista “Insieme per cambiare”, con una verifica sul campo dell’operato di queste semplici ma oneste persone, ha garantito e garantisce oggi questa amministrazione, che si fa a sua volta garante verso i cittadini della massima forma di trasparenza e legalità.

Come più volte detto fuori da questa sala, anche in campagna elettorale, con questo Sindaco e questa Giunta si fa solo quello che la legge ci consente di fare, senza soluzioni illegali o finanziariamente “creative”.      

Siamo intenzionati a combattere in ogni modo pratiche che abbiano voluto o possano mettere a rischio di derive volte allo sfruttamento criminoso della nostra comunità e del nostro territorio, senza trascurare la difesa dell’onorabilità e del buon nome del nostro comune.

Anche il gruppo di minoranza si è espresso a favore della dichiarazione fatta dal Sindaco. 

E lo stesso Balbo ha anche annunciato come il Comune di San Gillio si "costituirà parte civile nel processo che si aprirà in merito a questa vicenda. Noi ci siamo, soprattutto quando il demone che ci vuole colpire è più forte”.

 

Cronaca
SMOG - Da domani a giovedì scatta il semaforo arancione: stop ai diesel Euro4
SMOG - Da domani a giovedì scatta il semaforo arancione: stop ai diesel Euro4
Il blocco coinvolge, oltre al capoluogo, anche i Comuni di Borgaro, Collegno, Grugliasco, Rivoli, Venaria Reale, Caselle, Mappano, Pianezza.
VENARIA - Polo Sanitario: da sabato attivi il Punto di primo intervento e i reparti di Medicina e Lungodegenza
VENARIA - Polo Sanitario: da sabato attivi il Punto di primo intervento e i reparti di Medicina e Lungodegenza
La guardia medica resterà invece fino a martedì 11 febbraio in piazza Annunziata per essere trasferita in via Don Sapino dal giorno successivo.
GRUGLIASCO - Tra la frutta e la verdura: ecco dove il pusher nascondeva la droga
GRUGLIASCO - Tra la frutta e la verdura: ecco dove il pusher nascondeva la droga
La scoperta fatta dagli agenti della polizia del commissariato di Rivoli, con l'aiuto del personale del Nucleo Cinofilo Antidroga della questura di Torino.
DRUENTO - Carrozzeria abusiva alle porte del parco: denunciato il titolare
DRUENTO -  Carrozzeria abusiva alle porte del parco: denunciato il titolare
L'intervento effettuato, nei giorni scorsi, dalla Guardia di Finanza. All’interno dell’officina era praticamente impossibile accedere visto che l’intera area era posizionata all’interno di un compendio chiuso e non visibile dall’esterno.
TERREMOTO in Val di Susa: scossa a Condove, sentita anche nella nostra zona.
TERREMOTO in Val di Susa: scossa a Condove, sentita anche nella nostra zona.
nella tarda serata odierna, domenica 26 gennaio 2020, attorno alle 23.06, ad una profondità di 19 km.
VENARIA - Il mondo agricolo in festa, al Gallo-Praile, per Sant'Antonio Abate - FOTO
VENARIA - Il mondo agricolo in festa, al Gallo-Praile, per Sant
Dopo la sfilata dei trattori, ecco la Santa Messa officiata da don Iginio Golzio, parroco della chiesa Santa Gianna Beretta Molla, alla presenza del padrino e della madrina, ovvero Alessandro Balma e Odilia Stefano.
CASELLE - Giorno della Memoria: in Sala Cervi si racconta la storia di Marisa, deportata per errore
CASELLE - Giorno della Memoria: in Sala Cervi si racconta la storia di Marisa, deportata per errore
La scrittrice si collegherà via Skype durante la serata, per raccontare il libro, che vede la prefazione di Aldo Cazzullo.
VENARIA - GIORNO DELLA MEMORIA: Gli appuntamenti in programma in città
VENARIA - GIORNO DELLA MEMORIA: Gli appuntamenti in programma in città
Il clou sarà la riproposizione di "Auschwitz dall'alto"- il plastico della Memoria. Lo spettacolo multimediale, per raccontare uno dei momenti più bui e dolorosi della storia del '900.
GRUGLIASCO - Tenta di investire due poliziotti per evitare il posto di blocco: spari e inseguimento
GRUGLIASCO - Tenta di investire due poliziotti per evitare il posto di blocco: spari e inseguimento
E' successo oggi pomeriggio, sabato 25 gennaio, in piazza 66 Martiri. Nel pomeriggio, ecco due arresti: si tratta di un albanese e un italiano, trovati con della droga. Caccia al terzo complice.
VENARIA - Tutto esaurito in biblioteca per ascoltare lo scrittore Antonio Manzini
VENARIA - Tutto esaurito in biblioteca per ascoltare lo scrittore Antonio Manzini
La rassegna vede la collaborazione di Davide Ruffinengo e “Profumi per la Mente” e ha il patrocinio del Comune di Venaria.
Le news di Venaria, Druento e venariese le trovi su QuotidianoVenaria.it
Le notizie di Venaria le trovi su QuotidianoVenaria.it!
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Venariese in tempo reale!
QuotidianoVenaria è un supplemento telematico di QuotidianoCanavese, testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Editore