SAN GILLIO - Arresto assessore regionale Rosso: il Comune sarà parte civile nel processo

| "Dobbiamo prendere il paese in mano". Nell'ordinanza con cui viene disposto l'arresto si parla di un presunto incontro tra lo stesso Rosso, politici e altri arrestati con l'obiettivo di vincere le amministrative

+ Miei preferiti
SAN GILLIO - Arresto assessore regionale Rosso: il Comune sarà parte civile nel processo
"Dobbiamo prendere il paese in mano". Nell'ordinanza con cui viene disposto l'arresto dell'ormai ex assessore regionale Roberto Rosso (FdI) - nell'ambito dell'inchiesta sui voti di scambio con la 'Ndrangheta in occasione delle elezioni regionali della scorsa primavera - si parla di un presunto incontro tra lo stesso Rosso, politici e altri arrestati (in primis Francesco Viterbo, ndr) per vincere le elezioni amministrative. 

E il paese da "prendere in mano" sarebbe proprio San Gillio. 

Un episodio che ha portato il sindaco di San Gillio, Gian Carlo Balbo, a prendere la parola nell'ultimo consiglio comunale dell'anno e a leggere una lettera per fare diverse precisazioni e che noi fedelmente riportiamo qui sotto:  

“Alla luce dei recentissimi fatti di cronaca, che ancora una volta hanno visto coinvolto il nostro territorio in vicende legate alla criminalità organizzata, non possiamo non esprimere tutta la nostra preoccupazione per i rischi che continuano a correre le istituzioni democratiche.

E non possiamo non sottolineare, quello che ci siamo sempre detti: noi siamo gli altri e sempre lo saremo.

Siamo quelli che hanno fatto della legalità e del contrasto alla criminalità un proprio caposaldo aderendo non solo ad Avviso Pubblico ma anche lasciando fuori da queste mura ogni minimo personale ed illegale tornaconto.

Siamo quelli che non sentono il bisogno di “… dover prendere il paese in mano ….” (vedi le inchieste di questi giorni) per consegnarlo ad ogni forma di malavita, ma siamo quelli che sentono la necessità di prendere il cittadino per mano e condurlo in una San Gillio migliore, certo con fatica e sudore, ma senza l’ingerenza di un potere occulto e criminale. 

Siamo quelli che hanno scelto come primo atto amministrativo del proprio mandato, quello di aderire ad un’Associazione di Enti locali e regionali per la formazione civile contro le mafie e questo sentimento contraddistingue ogni nostra azione ed emozione politica e sociale.
Quando anni fa, in occasione del nostro primo mandato, abbiamo fatto riferimento a queste necessità, siamo spesso stati visti ed etichettati come pazzi, allarmisti o solo una compagine politica che cercava un argomento per convincere (spaventandolo) il cittadino a votarci!  

Non è pertanto tollerabile apprendere che, se confermato dai procedimenti penali in corso, questa consiliatura sia stata a serio rischio di infiltrazioni mafiose da parte di soggetti o organizzazioni criminali.

Risulterebbe che organizzazioni malavitose, di zona e non, avrebbero sentito la necessità e l’urgenza di occupare territorialmente ed amministrativamente questo palazzo.

La risposta nostra e dei cittadini in questi ultimi anni è stata ben chiara e tutti siamo saliti sulla scomoda e pericolosa zattera della legalità, per salvarci da questo mare dilagante di corruzione e assalti malavitosi.

Siamo fermamente coscienti e convinti che non sia stato solo il fato o il caso che abbiano tenuto fuori da questo Comune la criminalità. 

Ogni nostra azione, pensiero, contatto umano e politico, sono stati i veri deterrenti alla invasione barbariche delle mafie a questo palazzo.

La giusta scelta di ogni singolo candidato nella nostra lista “Insieme per cambiare”, con una verifica sul campo dell’operato di queste semplici ma oneste persone, ha garantito e garantisce oggi questa amministrazione, che si fa a sua volta garante verso i cittadini della massima forma di trasparenza e legalità.

Come più volte detto fuori da questa sala, anche in campagna elettorale, con questo Sindaco e questa Giunta si fa solo quello che la legge ci consente di fare, senza soluzioni illegali o finanziariamente “creative”.      

Siamo intenzionati a combattere in ogni modo pratiche che abbiano voluto o possano mettere a rischio di derive volte allo sfruttamento criminoso della nostra comunità e del nostro territorio, senza trascurare la difesa dell’onorabilità e del buon nome del nostro comune.

Anche il gruppo di minoranza si è espresso a favore della dichiarazione fatta dal Sindaco. 

E lo stesso Balbo ha anche annunciato come il Comune di San Gillio si "costituirà parte civile nel processo che si aprirà in merito a questa vicenda. Noi ci siamo, soprattutto quando il demone che ci vuole colpire è più forte”.

 

Cronaca
ALPIGNANO - Incidente stradale nella zona industriale: coinvolta un'ambulanza della Croce Verde
ALPIGNANO - Incidente stradale nella zona industriale: coinvolta un
L'equipe, poco prima, assieme ai vigili del fuoco di Alpignano, erano intervenuti per prestare soccorso ad un uomo rimasto ferito in casa dopo un infortunio domestico.
CORONAVIRUS - Bollettino: 25.477 guariti, 852 in via di guarigione, zero morti, +4 positivi
CORONAVIRUS - Bollettino: 25.477 guariti, 852 in via di guarigione, zero morti, +4 positivi
I ricoverati in terapia intensiva sono 9 (come ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 190 (come ieri). In isolamento domiciliare sono 859. I tamponi diagnostici processati sono 449.118, di cui 246.531 negativi.
CORONAVIRUS - Cirio firma ordinanza per la consultazione dei giornali negli esercizi pubblici
CORONAVIRUS - Cirio firma ordinanza per la consultazione dei giornali negli esercizi pubblici
L’ordinanza è stata emanata alla luce dei pareri favorevoli del "Settore Prevenzione dell’Assessorato regionale alla Sanità" e degli "esperti dei gruppi di lavoro tecnico-scientifici
CORONAVIRUS - Bollettino: 25.448 guariti, 866 in via di guarigione, un morto, +9 positivi
CORONAVIRUS - Bollettino: 25.448 guariti, 866 in via di guarigione, un morto, +9 positivi
I ricoverati in terapia intensiva sono 9 (come ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 190(-3). In isolamento domiciliare sono 870. I tamponi diagnostici finora processati sono 447.166, di cui 245.401 negativi.
VALLO - 50 anni fa a Cà Savio di Venezia moriva Maria Orsola Bussone, oggi Venerabile
VALLO - 50 anni fa a Cà Savio di Venezia moriva Maria Orsola Bussone, oggi Venerabile
Un banale incidente, al termine di una giornata al mare in un campo scuola con la parrocchia, strappava alla vita, il 10 luglio del 1970, a soli 15 anni.
VENARIA - Il «Progetto Civico» presenta il programma e battezza la sede: l'ex edicola del Viale
VENARIA - Il «Progetto Civico» presenta il programma e battezza la sede: l
Per i referenti delle tre liste, Mauro Gramaglia (Uniti per Cambiare), Carlo Viggiani (Sinistra Civica) e Pino Capogna (Per Venaria Insieme) il Progetto Civico è «una alternativa alla visione tradizionale di fare politica».
PIANEZZA-SAN GILLIO - La droga nascosta nelle canaline dell'impianto elettrico: due arresti
PIANEZZA-SAN GILLIO - La droga nascosta nelle canaline dell
In manette due fratelli, residenti a Pianezza. I carabinieri della Compagnia di Rivoli hanno anche trovato ben 64mila euro in contanti dentro ad una cassaforte di un bar di San Gillio, gestito dalla compagna di uno degli arrestati.
COLLEGNO - Lunedì pomeriggio alla «Gesù Maestro» i funerali di Riccardo Celoria: aveva 10 anni
COLLEGNO - Lunedì pomeriggio alla «Gesù Maestro» i funerali di Riccardo Celoria: aveva 10 anni
La morte era sopraggiunta dopo oltre un mese di agonia in ospedale - era ricoverato al Regina Margherita - lo scorso 3 luglio 2020.
ROBASSOMERO - Perde il controllo dello scooter e finisce contro il muro: grave in ospedale
ROBASSOMERO - Perde il controllo dello scooter e finisce contro il muro: grave in ospedale
E' successo questa mattina, venerdì 10 luglio 2020, di uno spaventoso incidente stradale, avvenuto sul rettilineo della strada provinciale 1, nel territorio di Robassomero.
CORONAVIRUS - Bollettino: 25.379 guariti, 921 in via di guarigione, 2 morti, +10 positivi
CORONAVIRUS - Bollettino: 25.379 guariti, 921 in via di guarigione, 2 morti, +10 positivi
I ricoverati in terapia intensiva sono 9 (-1 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 193 (0). In isolamento domiciliare sono 872. I tamponi diagnostici processati sono 444.443, di cui 243.650 negativi.
Le news di Venaria, Druento e venariese le trovi su QuotidianoVenaria.it
Le notizie di Venaria le trovi su QuotidianoVenaria.it!
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Venariese in tempo reale!
QuotidianoVenaria è un supplemento telematico di QuotidianoCanavese, testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Editore