"Dopo 30 anni di parole, finalmente i fatti. Oggi inauguriamo la rotonda del Bingo. Un'opera che mi stava particolarmente a cuore. Da oggi abbiamo risolto l’annoso problema della proprietà privata nel triangolo di terreno tra i due incroci che ci ha permesso di realizzare la rotonda del Bingo. Il nostro obiettivo è snellire il traffico in uno dei nodi viari più importanti della città, anche per il continuo passaggio di ambulanze verso l’ospedale e la messa in sicurezza dell’incrocio. Abbiamo preservato ed incrementato tutti gli spazi verdi per la tutela del paesaggio e dell’ambiente». 

Così il sindaco di Rivoli, Andrea Tragaioli a margine dell'inaugurazione della rotatoria che d'ora in poi regolerà il traffico all’incrocio tra corso Primo Levi, corso Einaudi, via Macario e via Natale Bruno, uno degli incroci più critici della viabilità di Rivoli.

L’opera, progettata dalla società Samep Mondo Engeenering di Torino, fa parte di un progetto più ampio che prevede anche la riqualificazione urbana dell’area occupata da un ex edificio industriale (ex fonderia dismessa) tra via Rivalta e via Villarbasse. La nuova conformazione della zona prevede una rotatoria, un parcheggio ad uso pubblico, il collegamento alla pista ciclabile di strada Appennini e la sistemazione dell’area verde di piazza Cavallero. Complessivamente, il nuovo assetto viabilistico, contribuirà a migliorare la sosta nella zona dell’Ospedale di Rivoli e a riqualificare dal punto di vista ambientale l’area dell’ex fonderia.
La sistemazione viaria nell’area Bingo, ha l’obiettivo di snellire la circolazione veicolare verso l’ospedale, i comuni limitrofi e verso Torino da corso Allamano, riducendo i tempi di attesa (in base agli studi di traffico della società Samep) e messa in sicurezza della viabilità della zona. Il valore complessivo dell’opera ammonta a 820mila euro.

“La messa in sicurezza delle strade cittadine è stato il nostro impegno sin dall’inizio del mandato. La viabilità della nuova rotatoria prevede, oltre lo snellimento della circolazione veicolare, anche la messa in sicurezza degli attraversamenti pedonali con impianti semaforici a chiamata e camminamenti ciclopedonali per favorire la circolazione green”, conclude l’Assessore alla Viabilità Alfonso Lettieri.

Al taglio del nastro erano presenti il vicesindaco Laura Adduce; il presidente del consiglio comunale Valerio Calosso, gli assessori Paolo Dabbene e Tatiana Perrone; l'assessore regionale Andrea Tronzano; il consigliere regionale Paolo Ruzzola; e i sindaci dei comuni di Rosta e Villarbasse, Domenico Morabito ed Eugenio Aghemo. 

Galleria fotografica

Articoli correlati