Parcheggiare all'ospedale di Rivoli, per chi lavora, è diventato un rischio. A denunciarlo è il sindacato NurSinD, dopo che due infermiere, a dicembre, hanno subito furti nelle proprie auto nel parcheggio.

"Già in passato non sono mancati episodi di furti, aggressioni e molestie, tutti segnalati e denunciati. Il NurSinD, alla luce dei nuovi episodi, denuncia nuovamente la mancanza di sicurezza per i lavoratori che prestano il loro servizio presso l'ospedale di Rivoli. Richiediamo con forza all'azienda ed al Comune, interventi che possano quanto meno limitare e arginare questi spiacevoli ma anche pericolosi episodi, dichiarano i dirigenti sindacali NurSinD.

Purtroppo, dobbiamo registrare che a distanza di anni nessuno abbia ancora ritenuto necessario intervenire per garantire una maggior sicurezza agli operatori. Abbiamo una altissima percentuale di turnisti tra i sanitari, molti dei quali sono Donne. Ci auspichiamo che venga immediatamente presa una posizione marcata da parte di Azienda e Comune prima che possa succedere qualcosa di più grave", spiega Daniele Scomersich, dirigente provinciale NurSinD.

Galleria fotografica

Articoli correlati