PROTEZIONE CIVILE: Da sabato 1 dicembre in vigore il nuovo sistema di allertamento

| Il nuovo sistema ha reso necessaria una integrazione al Piano di emergenza della Città metropolitana, che è stata approvata dal Consiglio provinciale nella seduta del 28 novembre.

+ Miei preferiti
PROTEZIONE CIVILE: Da sabato 1 dicembre in vigore il nuovo sistema di allertamento
Da sabato 1 dicembre, entra in vigore il nuovo sistema di allertamento approvato a fine luglio dalla Regione Piemonte che cambia in modo sostanziale le procedure con cui Città metropolitana, Province e Comuni informano le autorità di protezione civile e la popolazione sui rischi connessi alle criticità meteo e idrogeologiche..

Il nuovo sistema ha reso necessaria una integrazione al Piano di emergenza della Città metropolitana, che è stata approvata dal Consiglio provinciale nella seduta del 28 novembre. Cambia così anche per la Città metropolitana l’emissione dei bollettini di allertamento, che saranno conformi  alle nuove regole sia nelle comunicazioni che avvengono verso i Sindaci che verso i cittadini.

LE NOVITÀ

Il nuovo sistema di allertamento, pur poggiando in modo sostanziale su quello messo a punto all’inizio degli anni Duemila, è nato dalla necessità di uniformarsi il più possibile a livello nazionale, secondo le direttive del Dipartimento nazionale di protezione civile.

IL SEMAFORO

Dal bollettino delle allerte meteoidrologiche emesso ogni giorno alle ore 13 dal Centro funzionale della Regione Piemonte ed elaborato dall’Arpa Piemonte, scompaiono i codici numerici 1 ,2 ,3 sostituiti definitivamente dai colori del semaforo: verde, giallo, arancio,rosso, a indicare il fenomeno atteso sul territorio.

LA FASE OPERATIVA

Al livello di criticità subentra l’idea di fase operativa, ovvero quell’insieme di procedure che ogni autorità di protezione civile deve adottare sul proprio territorio in base alla gravità del rischio: si va dal normale controllo all’apertura delle sale operative a più complesse necessità che coinvolgono gli enti sovraordinati.

Ogni sindaco però può decidere di “cambiare” la propria fase operativa (per esempio di aprire un Coc anche se il bollettino annuncia allerta gialla) o di passare da una fase di preallarme a una di allarme sulla base di valutazioni che non necessariamente coincidono con quelle del bollettino, ma che vanno nella direzione della tutela delle persone.

La fase operativa che ciascun ente stabilisce sulla base delle valutazioni sull’allerta segnalata con il “semaforo” deve essere comunicata agli altri operatori di protezione civile e alla popolazione: anche la Città metropolitana di Torino segnalerà la sua fase operativa, per esempio con la pubblicazione sul canale dedicato del sito web

UNICO BOLLETTINO PER LE ALLERTE

Altra novità del bollettino è che vengono unificati il bollettino di allerta meteo-idro e quello nivologico relativo al rischio valanghe, che prima erano mandati separatamente.

Non solo, ma la previsione dei bollettini non si limiterà alle consuete 24 ore, ma proverà a disegnare gli scenari anche per il giorno successivo, in modo da consentire con un certo anticipo di prepararsi a scenari problematici.

Nel bollettino vengono inoltre considerati quei fenomeni estremi e rapidi causati da situazioni non facilmente prevedibili innescati da temporali e venti forti, che possono riguardare solo alcune porzioni del territorio.

Per approfondimenti: http://www.cittametropolitana.torino.it/cms/protezione-civile

Cronaca
VENARIA - Cade mentre fa la spesa al mercato di viale Buridani e finisce in ospedale
VENARIA - Cade mentre fa la spesa al mercato di viale Buridani e finisce in ospedale
Protagonista una donna, subito soccorsa dai volontari dell'Associazione Nazionale Carabinieri e, successivamente, dal personale sanitario 118 della Croce Verde di Villastellone.
VENARIA - Si torna in palestra e in piscina: ecco come funziona allo Sport Club
VENARIA - Si torna in palestra e in piscina: ecco come funziona allo Sport Club
Ogni sportivo non potrà accedere alla palestra o alla piscina senza l’autocertificazione o se la temperatura corporea, misurata all’ingresso, sia superiore ai 37.5 °C.
VENARIA - Dall'8 giugno via ai lavori di riqualificazione di piazza De Gasperi
VENARIA - Dall
Successivamente toccherà a piazza Nenni e alla rotatoria di via Amati, all'altezza del ponte Rigola. I lavori hanno uno costo di 627mila euro, iva esclusa.
RIVOLI - Il luogotenente Fucarino nominato «comandante migliore d'Italia» dei Carabinieri
RIVOLI - Il luogotenente Fucarino nominato «comandante migliore d
La targa gli è stata consegnata, alla caserma "Bergia", dal prefetto di Torino, Claudio Palomba, e dal comandante della legione, il Generale di brigata Aldo Iacobelli.
CORONAVIRUS - Bollettino: 19.872 guariti, 2639 in via di guarigione, 17 morti, +49 positivi
CORONAVIRUS - Bollettino: 19.872 guariti, 2639 in via di guarigione, 17 morti, +49 positivi
I ricoverati in terapia intensiva sono 40 (-3 rispetto a ieri), i ricoverati non in terapia intensiva sono 743 (-65). In isolamento domiciliare sono 3.586. I tamponi processati sono 335.814, di cui 186.036 negativi.
ASL TO3 E CORONAVIRUS - Test sierologici sul personale sanitario: 200 positivi, 9 in quarantena
ASL TO3 E CORONAVIRUS - Test sierologici sul personale sanitario: 200 positivi, 9 in quarantena
Il Servizio medico competente dell’Asl To3 ha eseguito e processato i test sierologici per SARS-CoV-2 su tutto il personale sanitario, tecnico e amministrativo che ha lavorato a vario titolo presso le strutture aziendali durante questi mesi
VENARIA - Pioggia e vento fanno cadere un ramo sopra ad un'auto parcheggiata: strada chiusa
VENARIA - Pioggia e vento fanno cadere un ramo sopra ad un
E' successo ieri pomeriggio, in via XI Febbraio, all'altezza dell'oratorio della chiesa di San Lorenzo. La strada è stata chiusa al traffico fino al termine delle operazioni.
CORONAVIRUS - Bollettino: 19.502 guariti, 2.790 in via di guarigione, 12 morti, +24 positivi
CORONAVIRUS - Bollettino: 19.502 guariti, 2.790 in via di guarigione, 12 morti, +24 positivi
I ricoverati in terapia intensiva sono 43 (-1 rispetto a ieri), i ricoverati non in terapia intensiva sono 808 (-33). In isolamento domiciliare sono 3.705. I tamponi diagnostici processati sono 331.241, di cui 183.611 negativi.
GRUGLIASCO - Addio a Marcello Merola, responsabile della Protezione Civile: aveva 56 anni
GRUGLIASCO - Addio a Marcello Merola, responsabile della Protezione Civile: aveva 56 anni
I funerali si celebreranno sabato mattina (orario ancora da definire) alla chiesa di Santa Chiara, in via Vandalino 49, a Borgata Paradiso di Collegno.
VENARIA - L'Ecocentro comunale cambia sede e rimane chiuso due giorni: le informazioni da sapere
VENARIA - L
Lo stesso, sarà riaperto nella nuova area, in corso Cuneo 58, il giorno 11 giugno 2020 per il conferimento di tutte le tipologie ammesse.
Le news di Venaria, Druento e venariese le trovi su QuotidianoVenaria.it
Le notizie di Venaria le trovi su QuotidianoVenaria.it!
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Venariese in tempo reale!
QuotidianoVenaria è un supplemento telematico di QuotidianoCanavese, testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Editore