Truffatori ancora in azione, nelle ultime ore, a Borgaro. 

I malviventi attuano la "truffa del tampone per il Coronavirus", giocando sull'emergenza di queste ultime settimane. 

Spacciandosi per personale sanitario del 118, suonano ai campanelli per poi cercare di farsi aprire per "effettuare il tampone ed essere certi che lei non sia contagiata".

Una banale scusa per poi, una volta entrati nell'abitazione della vittima di turno, razziare soldi e preziosi.

Della situazione sono stati avvisati i carabinieri della compagnia di Venaria, che ora indagano sull'accaduto. 

Gli stessi militari ricordano come "Queste procedure non siano in alcun modo previste da protocolli sanitari e dunque rappresentino un tentativo di truffa. Non esiste alcuna autorizzazione a effettuare test medici a domicilio o qualsiasi intervento di sanificazione delle abitazioni. Si raccomanda pertanto la massima prudenza, con l'invito a contattare immediatamente il numero unico di emergenza 112 per denunciare simili episodi".

Galleria fotografica

Articoli correlati