Una forma di collaborazione sul piano informativo e divulgativo ma anche sulla valorizzazione di iniziative di interventi conservativi, manutentivi e di restauro su beni culturali  cartacei e librari.

Questo l'obiettivo della convenzione fra l'Abbazia di Novalesa e la Fondazione Centro per la Conservazione ed il Restauro dei Beni Culturali-La Venaria Reale, che sarà firmata in questi giorni. 

«La Città metropolitana di Torino, proprietaria dell'Abbazia, è particolarmente attenta all'impegno che la comunità benedettina ha sempre dedicato allo studio, alla conservazione, al restauro e alla valorizzazione di libri, pergamene, codici, antichi, un patrimonio culturale unico e prezioso. La collaborazione che sta per nascere con il Ccr di Venaria, realtà nella quale anche Città metropolitana è parte attiva, ci rassicura sul futuro di questa attività culturale importantissima e lascia ben sperare per sviluppi futuri», questo il commento del vicesindaco metropolitano, Jacopo Suppo. 

Galleria fotografica

Articoli correlati