Ha preso avvio in questa ultima settimana e mezza - con annesse polemiche da parte dei cittadini, ovviamente sui social - il piano di opere pubbliche per riqualificare la città di Venaria.

Un piano da 800mila euro e che riguarderà ogni quartiere della Reale. Le prime asfaltature stanno riguardando corso Garibaldi, il sottopasso di via Motrassino, il tratto di corso Papa Giovanni XXIII che costeggia, da ambo i lati, lo stesso sottopasso, il parcheggio di via Rossini all'angolo con via Zanellato.

Asfaltature anche notturne, come si può ben vedere in questa fotografia. 

"Chiediamo scusa ai cittadini per i disagi sulla viabilità. Stiamo cercando di ridurli al minimo, ma molte strade non si possono più rattoppare con del catrame nelle buche e pertanto verranno riasfaltate completamente. Si tratta di lavori importanti che solitamente si rimandano a fine mandato per far vedere ai cittadini che si sta lavorando in vista delle elezioni. Noi abbiamo deciso di avviarli al primo anno di amministrazione, accelerando nonostante i tempi mai rapidi degli appalti pubblici. Una scelta di serietà nel rispetto di ciò che abbiamo detto ai venariesi e scritto nel programma elettorale. Ci sono così tante cose da fare: non abbiamo un solo giorno da perdere", commentano il sindaco Fabio Giulivi e l'assessore ai Lavori Pubblici, Giuseppe Di Bella. 

Altre asfaltature riguarderanno via Carducci, il tratto iniziale di via Druento, via Grassi, viale Buridani (nel tratto da corso Matteotti a via Leonardo da Vinci), via Boglione, corso Machiavelli fino alla rotatoria di via Guarini, corso Garibaldi nella zona vicina al cimitero di Altessano.

Saranno rifatte le caditoie in via Sauro, all’angolo con via Zanellato; il parcheggio in via Silva/via Zanellato; il ripristino in via San Marchese delle pavimentazioni in porfido rovinate, degli attraversamenti pedonali e delle aree spartitraffico.

Per quanto riguarda il ponte Castellamonte, verrà ripristinata la porzione di muratura lesionata; saranno rifatti i percorsi pedonali in via Leopardi; realizzate le nuove caditoie in prossimità della rotatoria di via Druento/via Petrarca, ripristino caditoia presso parcheggio Beleno, ripristino attraversamento pedonale in via XX Settembre e ripristino pavimentazioni in porfido in piazza Cavour. Sarà realizzata una nuova rotatoria in corso Machiavelli, all’intersezione dello svincolo della tangenziale nord.  

Per quanto riguarda i marciapiedi, verranno ripristinati quelli in via Marconi, via Medici Del Vascello, via Paganini, via Mosele. Saranno anche realizzati un nuovo attraversamento pedonale rialzato in corso Puccini e via Leonardo da Vinci, oltre a un nuovo percorso pedonale in via Druento, per agevolare anche la raccolta dei rifiuti soldi urbani.

Saranno poi allacciate le fontanelle esistenti nei parchi Raffaello Sanzio e Magellano, ripristinata e potenziata la rete di smaltimento delle acque meteoriche in via Scodeggio.

Verrà rifatta la pavimentazione in legno in via Mazzini e il ripristino delle passerelle, sempre in legno, presenti in Corona Verde. Inoltre, ci sarà la ricostruzione del ponticello in legno nel percorso di accesso al Centro Iqbal Masih di via Amati, il ripristino della soletta a protezione canale demaniale in via Mascia Quirino, il ripristino della pensilina del percorso pedonale a servizio del sottopasso Motrassino e il ripristino della passerella in legno presente nel percorso ciclo pedonale adiacente il torrente Ceronda.

Galleria fotografica

Articoli correlati