Vandali in azione a Venaria. In questi giorni, alcuni teppisti hanno imbrattato i manifesti elettorali della leader di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, che sono stati posizionati in via San Marchese, nel quartiere di Altessano.

Sui manifesti, oltre alle svastiche e alla parola «fascista», anche epiteti come «put…».

«La campagna elettorale è ufficialmente iniziata anche a Venaria. Quest'anno da via San Marchese, attraverso la solita macchina del fango che investe la destra, fatta di insulti e richiami al passato. Questa può chiamarsi democrazia? Noi andremo avanti come sempre, saremo presenti sul territorio, faremo conoscere il programma elettorale, sosterremo i nostri candidati, faremo attività politica con la massima lealtà e correttezza. E ci sentiamo in imbarazzo per chi, privo di idee e di educazione, non trova modo migliore per riempire il proprio tempo», commenta il segretario Chiara Turino.

«L’aver deturpato in quel modo il manifesto della nostra leader Giorgia Meloni lo ritengo un atto vile, che porta la politica fuori dai binari classici di una campagna elettorale basata su temi e proposte», commenta a sua volta Alessandro Gianasso, capogruppo di FdI in consiglio comunale.

Galleria fotografica

Articoli correlati