Visibilmente emozionato, questo pomeriggio, venerdì 16 settembre 2022, Emanuele Gaito

A pochi mesi dalla sua elezione, infatti, il sindaco di Grugliasco ha avuto l'onore di conoscere da vicino il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, in occasione dell'inaugurazione dell'Anno Scolastico

E, soprattutto, in un contesto che lui conosce bene: quello del Curie-Vittorini, dove si è formato alle superiori. 

«Siamo orgogliosi per questa visita e per la scelta del Quirinale e del Ministero dell'Istruzione di inaugurare l'anno scolastico in un istituto che ha sede nella nostra città. Tutta la città è in fibrillazione così come gli studenti e chi vive il mondo della scuola per questa visita presidenziale. Per me è un doppio motivo di orgoglio perchè è stata la mia scuola per 5 anni, da cui è iniziata anche la mia formazione politica, e perchè oggi accolgo in questa scuola, da sindaco, il presidente Mattarella. A Grugliasco non ricordo visite di Presidenti della Repubblica. Questo mi rende ancora più orgoglioso.

Oggi le scuole sono un crocevia importante per la formazione degli studenti e un punto di riferimento per i tanti giovani che le frequentano. Dirò al Presidente e al Ministro Bianchi quanto sia importante preservare la scuola dal punto di vista infrastrutturale e delle attrezzature per i laboratori e le classi e dal punto di vista umano e degli insegnanti.

In questi anni stiamo cercando di far comprendere a Regione e Città Metropolitana quanto sia importante questo polo formativo, strategico per la nostra Città, la città di Torino e per l'intera area metropolitana. Speriamo in un prossimo futuro di un'azione congiunta tra gli Enti per valorizzare queste strutture avviando un importante e qualificante processo di riqualificazione».

Galleria fotografica

Articoli correlati