VENARIA - Tunnel di corso Grosseto, Falcone: «Non esiste un servizio sostitutivo per la Torino-Ceres»

| A sei mesi dall'avvio del cantiere, c'è totale incertezza su come verrà gestita fino il disagio da qui al termine dei lavori.

+ Miei preferiti
VENARIA - Tunnel di corso Grosseto, Falcone: «Non esiste un servizio sostitutivo per la Torino-Ceres»
Duro attacco del sindaco Roberto Falcone ai vertici di Scr, la Società di Committenza Regionale, che sta curando tutto il cantiere per la realizzazione del tunnel di corso Grosseto.
"Sono molto preoccupato e voglio condividere con voi le mie perplessità perché solo pochi giorni fa, dopo anni che chiediamo spiegazioni e rassicurazioni agli Enti, siamo riusciti a entrare nel merito di alcune criticità che riguardano la realizzazione del tunnel di corso Grosseto".
 
Falcone attacca i vertici regionali perché "a sei mesi dall’interruzione della linea ferroviaria Torino-Ceres siamo coinvolti per ragionare le modalità e le criticità del servizio sostitutivo. Le conseguenze del cantiere potrebbero portare le persone ad abbandonare il Trasporto Pubblico Locale e utilizzare le auto, creando un traffico se possibile ancora più congestionato. È gravissimo che le possibili soluzioni per gestire il servizio sostitutivo non siano state condivise già in sede di progetto ed è surreale la mancanza di comunicazione e di coinvolgimento delle Amministrazioni in un progetto che ha un impatto enorme su tutti i cittadini serviti dalla Torino-Ceres. Ipotizzare il 2020 come termine dell’entrata in esercizio della nuova Torino-Ceres è fantasioso: dai riscontri avuti finora, Scr ha previsto almeno un anno e mezzo di interruzione della linea a partire da fine 2019. Se tutto va bene senza intoppi - e in un’opera così complessa le probabilità che questi si verifichino sono sempre molto alte - ipotizzare che avremo la Torino-Ceres sarà interrotta fino a un tempo incerto è preoccupante per tutti noi".
 
Per il sindaco "è necessario preoccuparsi di come e dove sarà prevista la stazione di attestamento: Rigola? Viale Roma? Stazione di Borgaro? Stazione di Caselle? E poi basta con le prese in giro: la Torino-Ceres non sarà mai una metropolitana. Dopo la realizzazione del tunnel di corso Grosseto continuerà a essere una ferrovia che arriverà finalmente a Porta Susa ma che con circa 20 minuti di frequenza e fermate in superficie a distanze di chilometri, avrà un’utenza completamente diversa da quella di una metropolitana. Dire il contrario è gettare fumo e speranze negli occhi di coloro, 60mila persone che ogni giorno si muovono da nord verso Torino, che hanno invece bisogno di un trasporto veloce. Dire che “La nuova ferrovia potrebbe essere un ottima alternativa ai mezzi su strada per i tifosi” è un’ingenuità che solo chi vuol fare propaganda può inventarsi: le stazioni della Torino Ceres continueranno a essere troppo distanti dallo stadio e i tifosi continueranno a venire in auto. Ciò che potrebbe cambiare le cose è, appunto, una linea di metropolitana, che è ciò che Venaria Reale insieme ad altri comuni nord-ovest ha chiesto a Torino di realizzare".
 
 
Cronaca
RIVOLI - La Città ha festeggiato il 2 giugno, Festa della Repubblica - FOTO
RIVOLI - La Città ha festeggiato il 2 giugno, Festa della Repubblica - FOTO
I messaggi del sindaco Tragaioli, del vice Adduce, e di Pd, Movimento 5 Stelle, Lega, Fratelli d'Italia, Forza Italia, Piera Croce e Rivoli nel cuore.
SICUREZZA - 2 GIUGNO: Intensificati i controlli da parte dei carabinieri lungo le provinciali
SICUREZZA - 2 GIUGNO: Intensificati i controlli da parte dei carabinieri lungo le provinciali
Più controlli sono previsti per tutta la giornata di oggi sulle strade di Canavese, Valli di Lanzo, lago di Avigliana e Val di Susa.
CORONAVIRUS E RSA - La Regione: «A breve i parenti potranno tornare a fare visita ai loro cari»
CORONAVIRUS E RSA - La Regione: «A breve i parenti potranno tornare a fare visita ai loro cari»
Nel corso della video conferenza stampa l’assessore regionale alla Sanità, Luigi Icardi dichiara che “tra pochi giorni verrà presentato un documento sulla riammissione degli ospiti nelle Rsa in completa sicurezza per tutti”.
CORONAVIRUS - Stop all'ordinanza sulle mascherine, il Piemonte riapre i suoi confini
CORONAVIRUS - Stop all
“I parametri del monitoraggio di oggi sono estremamente buoni, confermano la fase discendente e sono la fotografia di un Piemonte in salute in grado di affrontare senza timori la riapertura dei confini regionali", spiega Cirio
BORGARO - L'appartamento trasformato in un negozio di tatuaggi abusivo: 34enne nei guai
BORGARO - L
La scoperta fatta nei giorni scorsi dai carabinieri di Caselle. E' stata denunciata per esercizio abusivo di professione.
INCIDENTE IN TANGENZIALE - Scontro fra tre auto: coppia di Grugliasco finisce in ospedale
INCIDENTE IN TANGENZIALE - Scontro fra tre auto: coppia di Grugliasco finisce in ospedale
La dinamica dell'incidente è al vaglio degli agenti della polizia stradale di Torino. Le loro condizioni non sono per fortuna gravi.
COLLEGNO - Albergo con 148 camere, residence: ecco il futuro dell'ex «Ricovero Provinciale»
COLLEGNO - Albergo con 148 camere, residence: ecco il futuro dell
La scadenza dei documenti per gli interessati fissata alle 12 del 20 luglio 2020, con apertura asta alle 10 e chiusura alle 12 del 24 luglio 2020.
CORONAVIRUS - Bollettino: 18.727 guariti, 2.993 in via di guarigione, 9 morti, +21 positivi
CORONAVIRUS - Bollettino: 18.727 guariti, 2.993 in via di guarigione, 9 morti, +21 positivi
I ricoverati in terapia intensiva sono 54 (-4 rispetto a ieri), i ricoverati non in terapia intensiva sono 904 (-69). In isolamento domiciliare sono 4.104. I tamponi diagnostici sono 321.476, di cui 178.181 risultati negativi.
VENARIA - Il Comune ha deciso di continuare con la sospensione delle strisce blu
VENARIA - Il Comune ha deciso di continuare con la sospensione delle strisce blu
Una decisione che non segue quella di Torino, dove invece da mercoledì 3 giugno 2020 si tornerà a pagare regolarmente per poter parcheggiare nelle strisce blu.
BORGARO-CASELLE-VENARIA - Il circolo privato era una discarica abusiva: due denunciati
BORGARO-CASELLE-VENARIA - Il circolo privato era una discarica abusiva: due denunciati
In un altro circolo culturale, il "Lago dei Cigni", tra Venaria e Caselle, i carabinieri hanno multato il gestore e il presidente per non aver sospeso l’attività durante il periodo di emergenza Coronavirus.
Le news di Venaria, Druento e venariese le trovi su QuotidianoVenaria.it
Le notizie di Venaria le trovi su QuotidianoVenaria.it!
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Venariese in tempo reale!
QuotidianoVenaria è un supplemento telematico di QuotidianoCanavese, testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Editore