Lutto nel mondo della politica di Venaria. A 89 anni si è spento Mario Totaro. 

Colonna portante del Pd venariese, si era anche candidato alle elezioni amministrative del 2020 con la civica «Venaria Punto e a Capo».

Era anche presidente onorario dell'Anpi cittadina: la sua elezione è dell'ottobre 2021, quando è stato rieletto il direttivo venariese dell'Associazione nazionale partigiani d'Italia. E fino a quando ha potuto, oltre che frequentare la sede di via Cavallo, partecipava agli eventi istituzionali in città. Sempre con il fazzoletto tricolore al collo dell'Anpi, perché lui dell'antifascismo ne aveva fatta una ragione di vita. A tal punto da piangere quando venne eletto presidente onorario. 

«Era un uomo straordinario. Perdiamo un amico, un compagno, una persona che ha dato tutto fino all’ultimo per i suoi ideali», lo ricorda con affetto il presidente dell’Anpi, Carlo Iandolino.

Chi lo ha conosciuto, lo ricorda come un uomo «sempre con il sorriso, la battuta pronta. Sempre accogliente, faceva sentire sempre tutti a proprio agio».

«Non riusciamo ad esprimere con le parole il dolore avuto nell’apprendere la triste notizia. Sei stato un amico, un compagno una persona davvero speciale. Non dimenticheremo il tuo sorriso, la tua determinazione, il tuo insegnamento quotidiano per le tante "battaglie" politiche. Se ne va un pezzo di noi, dal profondo del nostro cuore di certo non ti dimenticheremo mai. Grazie di tutto. Ciao Mario, che la Terra sia lieve», lo ricordano con affetto dal circolo «Madri Costituenti» del Partito Democratico di Venaria.

«Ciao Mario. Lasci questa terra ma non lasci le persone che ti hanno conosciuto. Sei stato un compagno di viaggio eccezionale, sempre pronto a dare consigli, una persona che univa e costruiva, forte e  presente fino all’ultimo. Ti voglio bene Mario», lo ricorda il consigliere comunale Raffaele Trudu.

Galleria fotografica

Articoli correlati