E' Emilio Ebana il donatore dell'Avis che ha permesso alla sezione di Venaria Reale, nel 2019, di tagliare il traguardo delle mille donazioni.

Sabato scorso, 22 febbraio 2020, nella sede di viale Buridani, il presidente Andrea Campasso lo ha omaggiato con una maglietta a margine dell'assemblea dei soci.

Durante l'assemblea, è stato approvato il bilancio consuntivo e quello preventivo, il numero dei componenti del direttivo 2021- 2025, che da 19 passerà a 21 consiglieri, e votate le nomine dei rappresentanti di sezione che si recheranno nelle assemblee superiori. 

Più precisamente, Giuseppe Ciavarello, Federica Tripi e Rosalba Gregnani rappresenteranno l'Avis di Venaria all'assemblea provinciale in programma sabato 21 marzo, alle 14.30, al Jet Hotel di Caselle Torinese. 

Davide Torasso e Letizia Balma, invece, andranno all'assemblea regionale di domenica 19 aprile, alle 9.30, a Casale Monferrato.

Il presidente Andrea Campasso andrà all'assembea nazionale del 22, 23 e 24 maggio a Perugia. Infine, per l'assemblea intercomunale di sabato 9 maggio a Torino, al Santo Volto, andranno Luciano Castrignano, Federica Tripi e Andrea Campasso.

L'Avis cittadina è una realtà che cresce. E sabato è stato tempo anche di bilanci: "Chiudiamo il mese di gennaio con 1.014 donazioni e 701 soci. Abbiamo visto l'aumento dei donatori della fascia dai 18 ai 35 anni, così come il numero di donazioni complete, che sono ben 82. Questo conferma come la nostra campagna di sensibilizzazione per donare il sangue funzioni, alla pari dei sacrifici di tutti noi nelle donazioni. Devo ringraziare tutto il direttivo, i volontari e Giulia Pollarà, l'ultima ragazza che ha prestato il servizio civile per la nostra associazione. Purtroppo, a causa di una nuova normativa per il terzo settore, non è più previsto per l'Avis il bando per il servizio civile. L'Avis rimane una grande famiglia. Piena di amici e di persone che hanno a cuore la donazione e l'aiuto per il prossimo. Aiuto che può essere sottoforma di sangue o di plasma", afferma Campasso.

E per la prima volta, lunedì 9 marzo, nella sede di viale Buridani 23, dalle 8 alle 11.30, si potrà donare il proprio plasma. Si consiglia una colazione leggera con biscotti senza grassi e con del te o caffè, escluso il latte. Per info e prenotazioni (via Whatsapp): 351-7354350.

Silvia Iannuzzi

Galleria fotografica

Articoli correlati