VENARIA-DRUENTO - Le due cittadine dicono addio a Gian Carlo Cattarin e Libero Camponi

| Cattarin è stato uno storico commerciante della Reale. Camponi, invece, dirigente e magazziniere nel mondo del calcio. Entrambi avevano 84 anni.

+ Miei preferiti
VENARIA-DRUENTO - Le due cittadine dicono addio a Gian Carlo Cattarin e Libero Camponi
Venaria e Druento dicono addio, rispettivamente, a Gian Carlo Cattarin e Libero Camponi. Entrambi avevano 84 anni.

Cattarin è stato uno storico commerciante della Reale, oltre ad essere Artigliere Alpino durante il periodo militare, svolto a Susa. E' morto all'ospedale di Lanzo, dopo aver battagliato a lungo con l’Alzheimer.

Nato a Torino, da piccolo aveva imparato il mestiere di artigiano pellicciaio, aprendo poi una bottega a Venaria con la moglie Marisa, prima in via Gabriele D’Annunzio e successivamente, negli anni ’70, avevano trasferito l’attività nel nascente Centro Commerciale di via Leonardo da Vinci. 

Appassionato di bici e di arrampicata  - era anche un socio del Cai - si è sposato nel 1965 ed ha avuto due figli: Lorella e Daniele.

“Quando poteva, si dilettava in bicicletta e, allo stesso tempo, scalava. Mio papà ha vissuto per lavorare, per permettere a mia mamma, a me e mio fratello di poter avere una vita agiata. Sono sincera, non è mai mancato nulla. Era un padre di una volta, che ha sempre pensato al nostro futuro, garantendoci una vita senza particolari problemi. Nei periodi di vacanza, era più coccolone: gli piaceva molto prepararci la colazione al mattino”, lo ricorda con affetto la figlia Lorella.

Libero Camponi, invece, è stato per anni magazziniere e dirigente nel Venaria e poi successivamente nella Rappresentativa Regionale di calcio della Federazione, quando in panchina c’era Ezio D’Herin.

“Ogni volta che entravamo negli spogliatoi, sia in via Don Sapino, sia in via Cavallo e poi nei primi anni al Parco Basso, tutto era sempre impeccabile. Tutte le divise a posto, pronte per essere indossate dai titolari e dalle riserve. Ho perso un amico e confidente. Un uomo che c’era sempre, anche solamente con una parola buona dopo una sconfitta o un abbraccio dopo una bella vittoria. Su di lui potevi contare sempre, a qualsiasi ora del giorno e della notte. Un uomo di sani principi, che mancherà a tanti”, lo ricorda D’Herin.

Toccante il ricordo anche di Bruno Pace, storico portiere venariese: “Libero era quella persona che nessuno nota in una squadra. Quello che ti bacchettava per una maglia lasciata ‘alla rovescia’, quello che ti tracciava le righe del campo con la stessa passione che tu mettevi per giocare. Quello che come non mancava mai. Quello che come mancava qualcosa andava di corsa a prenderla. Quelle persone perbene che sono sempre più rare”. 

Camponi lascia la moglie Rosa Maria, il figlio Alessandro con Manuela, Carla e Paolo; i nipoti Matteo, Gabriele, Luca e Riccardo; il fratello Antonio. 

Cronaca
VENARIA - «La Meraviglia sul far della sera»: quattro giorni di grandi appuntamenti
VENARIA - «La Meraviglia sul far della sera»: quattro giorni di grandi appuntamenti
Realizzato in collaborazione con la Fondazione Piemonte dal Vivo e Fondazione Via Maestra. Questa settimana il concerto in collaborazione con la Filarmonica TRT e il secondo appuntamento di Studi per la sonorizzazione dei Giardini.
VENARIA - «Venaria Viva Estate»: la programmazione della settimana
VENARIA - «Venaria Viva Estate»: la programmazione della settimana
L'edizione è stata organizzata dalla Città di Venaria Reale, in collaborazione con la Fondazione Via Maestra, con il supporto logistico della Pro Loco Altessano Venaria Reale.
COLLEGNO - Non accetta l'ennesimo «no» della ex: le sfonda la porta di casa e la picchia
COLLEGNO - Non accetta l
E' stato arrestato per maltrattamenti. Alcuni condomini, attratti dalle urla, hanno chiamato il "112", facendolo arrestare e attivando il "codice rosso".
LUCI ROSSE AL CHICO MENDEZ - In rete un video porno girato da Andrea Diprè e le SpicyGirl
LUCI ROSSE AL CHICO MENDEZ - In rete un video porno girato da Andrea Diprè e le SpicyGirl
Sta girando nei siti specializzati da diverse settimane. A girarlo è stato l'avvocato trentino con la passione dell'arte e che, negli ultimi anni, ha deciso di avvicinarsi al mondo del porno.
COLLEGNO - Violenta lite in famiglia: padre accoltella il figlio. Arrestato dai carabinieri
COLLEGNO - Violenta lite in famiglia: padre accoltella il figlio. Arrestato dai carabinieri
Il giovane ha così colpito il padre con un pugno al volto. Il padre, però, ha reagito con un coltello da cucina, colpendo il figlio all'addome durante quei momenti così concitati.
VENARIA ELEZIONI 2020 - Presentato il programma elettorale della candidata Rossana Schillaci
VENARIA ELEZIONI 2020 - Presentato il programma elettorale della candidata Rossana Schillaci
La candidata a sindaco del centrosinistra (Pd, Moderati, Psi/Italia Viva, DemoS/Verdi, Venaria Punto e a Capo e Venaria Coraggiosa) lo ha presentato venerdì sera, nella sede del Pd di via Palestro
GRUGLIASCO - Dal 2021 in città ecco il centro smistamento di Amazon: 100 nuovi posti di lavoro
GRUGLIASCO - Dal 2021 in città ecco il centro smistamento di Amazon: 100 nuovi posti di lavoro
La nuova struttura servirà i clienti residenti nella provincia di Torino. È previsto che i fornitori di servizi di consegna assumano oltre 70 autisti a tempo indeterminato, oltre ai 30 di Amazon
VENARIA - Martedì pomeriggio l'ultimo saluto a Giuseppe Ciulla, ambulante e marinaio
VENARIA - Martedì pomeriggio l
Ed è per questo motivo che, oltre ad amici, parenti e tanti cittadini, alle esequie saranno presenti i marinai venariesi in divisa e labaro listato a lutto.
RIVOLI - Incidente in corso Francia: sette persone ferite, portate in ospedale
RIVOLI - Incidente in corso Francia: sette persone ferite, portate in ospedale
A riportare i danni maggiori è stata una Fiat Panda vecchio modello, che ha tamponato una Chevrolet Aveo, all'altezza del semaforo.
BORGARO - Schedina fortunata: vinto un «5» al SuperEnalotto da oltre 18mila euro
BORGARO - Schedina fortunata: vinto un «5» al SuperEnalotto da oltre 18mila euro
La schedina vincente è stata convalidata presso la Tabaccheria Adriano di via Gramsci 25. Il Jackpot, intanto, continua a salire e per il concorso di martedì mette in palio 21,6 milioni di euro.
Le news di Venaria, Druento e venariese le trovi su QuotidianoVenaria.it
Le notizie di Venaria le trovi su QuotidianoVenaria.it!
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Venariese in tempo reale!
QuotidianoVenaria è un supplemento telematico di QuotidianoCanavese, testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Editore