Fotografie a colori, che raccontano le storie e la quotidianità dei cittadini di Venaria durante la pandemia da Coronavirus. 

"Andrà tutto bene. Venaria 2020-un lungo viaggio nel cambiamento" è il titolo della mostra fotografica firmata dal venariese Lorenzo Carrus e organizzata dalla Pro Loco di Altessano e Venaria e che gode del patrocinio della Città di Venaria.

Al taglio del nastro, nella mattinata di sabato 27 giugno, erano presenti l'assessore regionale Andrea Tronzano, il presidente della Pro Loco, Claudio Macario.

E, per la prima volta, in occasione della mostra, un direttore della Reggia prende parte ad una attività fatta a Venaria: ovvero Guido Curto, dimostrando di avere un occhio di riguardo al territorio della città che ospita le meraviglie sabaude.

Non era presente, ma ha inviato un personale saluto, il commissario straordinario Laura Ferraris: "Andrà tutto bene è il motto che ci ha accompagnato durante il lockdown, ma è anche il titolo della mostra del fotografo Lorenzo, che con eleganza ha saputo cogliere i volti, talvolta preoccupati  o i sorrisi anche se nascosti dalla mascherina. Un percorso che parte dalle necessità primarie il cibo, e i mestieri che prima della pandemia non erano considerati molto importanti, così anche la dignità al lavoro e il servizio volontario svolto di alcuni semplici cittadini, o il lavoro svolto della polizia municipale, così anche coglie i momenti di apertura dei Giardini della Reggia”.

Tra gli ospiti anche i candidati a sindaco Rossana Schillaci e Fabio Giulivi. 

Allestita nella sala espositiva comunale di via Andrea Mensa, la mostra è “una testimonianza e uno spaccato della comunità ai tempi del Coronavirus e di come questa pandemia abbia cambiato le nostre abitudini. Tutto questo ha una continuità con il Piemonte. La stessa Regione mi ha permesso di collaborare per scattare le fotografie di quanto succedeva a Torino, alle Ogr. Le foto sono state a fatte a colori proprio per dare vita e risalto a questi momenti”, afferma Carrus.

Andrea Tronzano, assessore regionale al Bilancio, ha voluto essere presente per testimoniare la forza del progetto: “Anche grazie a Lorenzo, la Regione potrà testimoniare quanto fatto e quanto sia stata dura gestire questa pandemia a livello regionale. Per fortuna tra i cittadini c'è stato un grande senso di responsabilità, tant’è che ora in Piemonte la situazione è decisamente sotto controllo”. 

La mostra avrà anche un risvolto culturale ed educativo, come spiega Macario: “Questa mostra vorremmo portarla nelle scuole venariesi, da settembre in poi, in continuità con il progetto di educazione all'immagine del territorio proposto proprio da Lorenzo, dove i giovani studenti hanno immortalato la città”.

L'esposizione proseguirà fino al 12 luglio 2020 con i seguenti orari: dal martedì al venerdì dalle 15 alle 18.30; sabato e domenica dalle 10 alle 12 e dalle 15,30-18,30. L'ingresso sarà contingentato, con distanze di sicurezza e obbligo di mascherina. Prenotazione obbligatoria: 331-1172642 (Lorenzo) o 338-4054380 (Claudio). 

Silvia Iannuzzi

Galleria fotografica

Articoli correlati