Aveva messo in vendita su internet, su un sito dedicato, la sua bicicletta ultramoderna e particolare. Ad un costo non accessibile per tutti: 4.500 euro.

Ma, nonostante il venditore viva a Como, da Venaria qualcuno l'ha vista e ha deciso di chiedere ulteriori informazioni, fino a decidere di acquistarla.

Ne nasce un incontro fra acquirente e venditore, avvenuto poche settimane fa al parco Salvo d'Acquisto. E, dopo aver consegnato un assegno pari alla cifra concordata, i due se ne vanno. 

Il giorno seguente, però, il venditore va in banca e scopre come quell'assegno non fosse valido. Di qui la denuncia ai carabinieri e l’avvio dell’indagine, conclusa in un garage di via Saragat, dove un 40enne venariese deteneva la bicicletta, assieme ad un’altra, elettrica, e della quale non è riuscito a spiegarne il possesso.

Per questo motivo, i carabinieri della stazione di Venaria lo hanno denunciato per ricettazione. 

Galleria fotografica

Articoli correlati