PIANEZZA - Insulti razzisti al calciatore e minacce all'arbitro: sconfitta e multa per il Pianezza

| Per la prima volta nella storia, una partita di calcio sospesa per insulti di carattere razziale ha visto la sconfitta a tavolino per una società. Per la squadra anche una multa da 150 euro.

+ Miei preferiti
PIANEZZA - Insulti razzisti al calciatore e minacce allarbitro: sconfitta e multa per il Pianezza
Per la prima volta nella storia, una partita di calcio sospesa per insulti di carattere razziale ha visto la sconfitta a tavolino per una società.

Si tratta del Pianezza, che domenica 19 gennaio ha disputato la partita Under 14 con il Barcanova. 

Tutto nasce da un rigore negato alla squadra di casa, con l’attaccante che ha chiesto lumi all’arbitro, aggredendolo verbalmente.

Dagli spalti, però, ecco partire insulti e cori a sfondo razziale, dato che l’attaccante è di colore. 

L’arbitro, dopo averlo espulso, ha provato a riportare la calma in campo, salvo poi decidere di sospendere definitivamente la gara, diventando lui stesso oggetto di insulti e di minacce, anche di morte. 

Qui sotto la decisione del giudice sportivo: 

“Dall'analisi del referto arbitrale è risultato che la gara Barcanova-Pianezza, del 19 gennaio 2020 non ha avuto un regolare epilogo, essendo stata inizialmente sospesa e poi definitivamente conclusa anzitempo al minuto 18esimo della ripresa in ragione del clima di tensione venutosi a creare a seguito di una reazione ad una decisione arbitrale. 

In particolare, il giocatore n. 11 del Barcanova Calcio, lamentando la mancata concessione a proprio favore di un calcio di rigore per un contrasto in area con il portiere avversario, raggiungeva in corsa l'arbitro - che nel mentre aveva fermato il gioco per un fallo a favore della soc. Pianezza Calcio - e lo affrontava in maniera veemente, dandogli una spinta con una mano e insultandolo, venendo per tale ragione espulso. 

In quel frangente, venivano pronunciate da parte di un giocatore (non identificato) e dei sostenitori della soc. Pianezza Calcio nei confronti del calciatore del Barcanova frasi di natura discriminatoria su base razziale, distintamente avvertite dal direttore di gara, il quale, a gioco ancora fermo, richiamava al centro del campo i capitani e gli allenatori, al fine di ristabilire l'ordine. 

Tuttavia, nel corso di tale tentativo, la tensione in campo tra i giocatori aumentava, tanto da rendere impossibile a giudizio del direttore di gara la serena e regolare prosecuzione dell'incontro. 

L'arbitro quindi fischiava il termine anticipato della competizione e, alla sua uscita dal campo, veniva insultato e minacciato ripetutamente dai tifosi presenti sugli spalti (non univocamente riconducibili a una squadra in particolare). 

Ciò premesso, sottolineata e condannata la gravità dell'ennesimo episodio di discriminazione e razzismo, del tutto intollerabile, appare evidente la responsabilità oggettiva della Società Pianezza Calcio per la condotta riprovevole tenuta dai propri tesserati e dai propri sostenitori, che ha alterato il regolare svolgimento della gara in oggetto. 

Pertanto, visti gli artt. 6, 10 e 62 del C.G.S., SI DELIBERA - di sanzionare con la perdita della gara a tavolino a carico della Società PIANEZZA CALCIO, omologando il seguente risultato: BARCANOVA CALCIO - PIANEZZA CALCIO 3 - 0; - di comminare l'ammenda di Euro 150,00 nei confronti della Società Pianezza Calcio per il comportamento discriminatorio tenuto dai propri sostenitori e dal proprio tesserato, non identificato dall'arbitro; - di squalificare per 6 giornate il giocatore il n. 11 della squadra ASD BARCANOVA CALCIO, per condotta gravemente irriguardosa nei confronti dell'arbitro, concretizzatasi in insulti e contatto fisico; - negli appositi paragrafi si riportano i provvedimenti assunti per quanto in atti”.



Cronaca
VENARIA-ALPIGNANO - E' rubata l'auto data alle fiamme nella zona spogliatoi del Don Mosso FOTO
VENARIA-ALPIGNANO - E
Attualmente sono in corso le indagini dei carabinieri per capire perché quell'auto sia stata bruciata proprio a Venaria e nell'unico campo in disuso da ormai cinque anni abbondanti.
VENARIA - Incendio al campo Don Mosso: auto data alle fiamme nella zona spogliatoi
VENARIA - Incendio al campo Don Mosso: auto data alle fiamme nella zona spogliatoi
Sul posto sono intervenuti i carabinieri della compagnia di Venaria e i vigili del fuoco di Venaria e Torino. L'auto risulterebbe rubata.
COLLEGNO - Minacciato e sequestrato il personale delle Poste di Leumann: due arresti
COLLEGNO - Minacciato e sequestrato il personale delle Poste di Leumann: due arresti
Ma la loro fuga in un cantiere presente nelle vicinanze, è servita a poco. Perché gli agenti della Squadra Mobile della Questura di Torino li hanno braccati e arrestati.
CAFASSE - Taxista aggredito e rapinato al termine della corsa: arrestati due giovani
CAFASSE - Taxista aggredito e rapinato al termine della corsa: arrestati due giovani
Da Cafasse avevano prenotato la corsa, pagando in anticipo 50 euro. Una volta arrivati in via Moglia, hanno deciso di aggredirlo e rapinarlo.
MAPPA CORONAVIRUS - Diminuiscono, di poco, i positivi: sono 960 (-6 in un giorno)
MAPPA CORONAVIRUS - Diminuiscono, di poco, i positivi: sono 960 (-6 in un giorno)
Di seguito i dati diramati dall'Unità di Crisi regionale nella serata di sabato 23 gennaio 2021, nei nostri Comuni.
DRUENTO - Il nuovo monumento ai Caduti Partigiani è realtà: inaugurato stamane - FOTO
DRUENTO - Il nuovo monumento ai Caduti Partigiani è realtà: inaugurato stamane - FOTO
Sabato 23 gennaio, lo scoprimento del bellissimo monumento attorno al quale si sono riunite le associazioni druentine con i loro labari, le autorità civili e militari, i giovani della Consulta e dell'Anpi.
RIVOLI - Il cane anti droga trova la cocaina nel pacchetto di sigarette: 54enne arrestato
RIVOLI - Il cane anti droga trova la cocaina nel pacchetto di sigarette: 54enne arrestato
Il controllo della polizia del Commissariato di Rivoli è scattato nella mattinata di martedì 19 gennaio 2021.
TRAGEDIA A RIVOLI - Si toglie la vita a 60 anni, gettandosi dal balcone
TRAGEDIA A RIVOLI - Si toglie la vita a 60 anni, gettandosi dal balcone
Sul posto sono intervenuti i carabinieri della compagnia di Rivoli, i vigili del fuoco con più mezzi e il personale sanitario 118. Tutto è stato però vano, visto che a loro arrivo era già morta.
COLLEGNO - Cassiera infedele ruba 620 euro dal negozio: arrestata dai carabinieri
COLLEGNO - Cassiera infedele ruba 620 euro dal negozio: arrestata dai carabinieri
La donna, incensurata, ha ammesso come già nel recente passato avesse rubato altri 500 euro. I militari sono intervenuti dopo la denuncia dei titolari, che avevano mosso dubbi sui comportamenti della loro dipendente.
VENARIA - Anche gli studenti dello Juvarra alla lezione di filosofia all'aperto di Matteo Saudino FOTO
VENARIA - Anche gli studenti dello Juvarra alla lezione di filosofia all
L'incontro si è svolto in piazza Castello ed è stato organizzato da Pas Piemonte con gli studenti di Last-Laboratorio studentesco e Rinascimento studentesco.
Le news di Venaria, Druento e venariese le trovi su QuotidianoVenaria.it
Le notizie di Venaria le trovi su QuotidianoVenaria.it!
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Venariese in tempo reale!
QuotidianoVenaria è un supplemento telematico di QuotidianoCanavese, testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Editore