PIANEZZA - Insulti razzisti al calciatore e minacce all'arbitro: sconfitta e multa per il Pianezza

| Per la prima volta nella storia, una partita di calcio sospesa per insulti di carattere razziale ha visto la sconfitta a tavolino per una società. Per la squadra anche una multa da 150 euro.

+ Miei preferiti
PIANEZZA - Insulti razzisti al calciatore e minacce allarbitro: sconfitta e multa per il Pianezza
Per la prima volta nella storia, una partita di calcio sospesa per insulti di carattere razziale ha visto la sconfitta a tavolino per una società.

Si tratta del Pianezza, che domenica 19 gennaio ha disputato la partita Under 14 con il Barcanova. 

Tutto nasce da un rigore negato alla squadra di casa, con l’attaccante che ha chiesto lumi all’arbitro, aggredendolo verbalmente.

Dagli spalti, però, ecco partire insulti e cori a sfondo razziale, dato che l’attaccante è di colore. 

L’arbitro, dopo averlo espulso, ha provato a riportare la calma in campo, salvo poi decidere di sospendere definitivamente la gara, diventando lui stesso oggetto di insulti e di minacce, anche di morte. 

Qui sotto la decisione del giudice sportivo: 

“Dall'analisi del referto arbitrale è risultato che la gara Barcanova-Pianezza, del 19 gennaio 2020 non ha avuto un regolare epilogo, essendo stata inizialmente sospesa e poi definitivamente conclusa anzitempo al minuto 18esimo della ripresa in ragione del clima di tensione venutosi a creare a seguito di una reazione ad una decisione arbitrale. 

In particolare, il giocatore n. 11 del Barcanova Calcio, lamentando la mancata concessione a proprio favore di un calcio di rigore per un contrasto in area con il portiere avversario, raggiungeva in corsa l'arbitro - che nel mentre aveva fermato il gioco per un fallo a favore della soc. Pianezza Calcio - e lo affrontava in maniera veemente, dandogli una spinta con una mano e insultandolo, venendo per tale ragione espulso. 

In quel frangente, venivano pronunciate da parte di un giocatore (non identificato) e dei sostenitori della soc. Pianezza Calcio nei confronti del calciatore del Barcanova frasi di natura discriminatoria su base razziale, distintamente avvertite dal direttore di gara, il quale, a gioco ancora fermo, richiamava al centro del campo i capitani e gli allenatori, al fine di ristabilire l'ordine. 

Tuttavia, nel corso di tale tentativo, la tensione in campo tra i giocatori aumentava, tanto da rendere impossibile a giudizio del direttore di gara la serena e regolare prosecuzione dell'incontro. 

L'arbitro quindi fischiava il termine anticipato della competizione e, alla sua uscita dal campo, veniva insultato e minacciato ripetutamente dai tifosi presenti sugli spalti (non univocamente riconducibili a una squadra in particolare). 

Ciò premesso, sottolineata e condannata la gravità dell'ennesimo episodio di discriminazione e razzismo, del tutto intollerabile, appare evidente la responsabilità oggettiva della Società Pianezza Calcio per la condotta riprovevole tenuta dai propri tesserati e dai propri sostenitori, che ha alterato il regolare svolgimento della gara in oggetto. 

Pertanto, visti gli artt. 6, 10 e 62 del C.G.S., SI DELIBERA - di sanzionare con la perdita della gara a tavolino a carico della Società PIANEZZA CALCIO, omologando il seguente risultato: BARCANOVA CALCIO - PIANEZZA CALCIO 3 - 0; - di comminare l'ammenda di Euro 150,00 nei confronti della Società Pianezza Calcio per il comportamento discriminatorio tenuto dai propri sostenitori e dal proprio tesserato, non identificato dall'arbitro; - di squalificare per 6 giornate il giocatore il n. 11 della squadra ASD BARCANOVA CALCIO, per condotta gravemente irriguardosa nei confronti dell'arbitro, concretizzatasi in insulti e contatto fisico; - negli appositi paragrafi si riportano i provvedimenti assunti per quanto in atti”.



Cronaca
OMICIDIO-SUICIDIO DI VENARIA - Maria Masi uccisa da almeno sei colpi di pistola: arma rubata
OMICIDIO-SUICIDIO DI VENARIA - Maria Masi uccisa da almeno sei colpi di pistola: arma rubata
Questo l'esito del sopralluogo effettuato dai carabinieri del nucleo investigativo di Torino e dai colleghi della compagnia di Venaria durante le indagini legate all'omicidio-suicidio avvenuto nella serata di ieri.
VENARIA REALE - OMICIDIO SUICIDIO IN VIA DRUENTO: UCCIDE LA COMPAGNA POI SI SPARA
VENARIA REALE - OMICIDIO SUICIDIO IN VIA DRUENTO: UCCIDE LA COMPAGNA POI SI SPARA
In via Druento 150, sulla pubblica via, una donna di 41 anni è stata uccisa con diversi colpi di pistola sparati dal compagno, costretto su una sedia a rotelle. Pochi minuti dopo l'autore si è tolto la vita
DRUENTO-VENARIA - Da lunedì cambiano gli orari della linea per studenti «86»
DRUENTO-VENARIA - Da lunedì cambiano gli orari della linea per studenti «86»
Le modifiche sono state chieste dalle Amministrazioni Comunali di Venaria e Druento su indicazione degli stessi studenti, sempre più in difficoltà nell'arrivare a scuola o a fare ritorno a casa.
MAPPANO - Era il punto di riferimento dello spaccio in zona: operaio 29enne in manette
MAPPANO - Era il punto di riferimento dello spaccio in zona: operaio 29enne in manette
Nell’abitazione nascondeva 100 grammi di droga, tra marijuana e hashish.
OMICIDIO-SUICIDIO A VENARIA - L'uomo aveva velatamente annunciato il gesto su Facebook
OMICIDIO-SUICIDIO A VENARIA - L
Quattro ore prima che tutto avvenisse. I carabinieri ora indagano sulla provenienza dell'arma usata per uccidere la donna.
BORGARO - L'Arcivescovo Nosiglia: «Vicinanza e solidarietà ai lavoratori della Elcograf»
BORGARO - L
Il prossimo incontro che si terrà in Regione tra sindacati, azienda e istituzione lunedì 28 settembre. E Nosiglia dice: "La priorità rimane la salvaguardia dei livelli occupazionali".
VENARIA - Colletta alimentare degli «Amici di Giovanni»: domattina all'Ekom
VENARIA - Colletta alimentare degli «Amici di Giovanni»: domattina all
Ogni cittadino potrà acquistare, a suo piacimento, legumi, tonno e carne in scatola, latte, olio, pelati, biscotti, caffé, insalata, marmellate, creme alla nocciola, miele, detersivi e prodotti per la casa e per la persona.
VENARIA-LEINI - Smontavano le auto per poi rivendere le parti: tre denunciati - FOTO
VENARIA-LEINI - Smontavano le auto per poi rivendere le parti: tre denunciati - FOTO
Sorpresi mentre smontavano e catalogavano le parti meccaniche e di carrozzeria di una Fiat Panda, una Lancia Y e una Fiat 500l, rubate il 22 settembre scorso a Torino.
VENARIA - Il Coronavirus sospende «Librari@»: confermata la «Festa del Libro»
VENARIA - Il Coronavirus sospende «Librari@»: confermata la «Festa del Libro»
Tra sabato 26 e domenica 27 settembre 2020, organizzata dalla Biblioteca Civica Tancredi Milone insieme all'Asm di Venaria Reale in collaborazione con gli amici della Biblioteca e godrà del patrocinio della Città di Venaria Reale.
RIVOLI - Lavori in corso all'ospedale: nuova isola ecologica e nuovi parcheggi per i dializzati
RIVOLI - Lavori in corso all
Dall'Asl To3 fanno sapere come si tratti "del primo di una serie di interventi in programma per migliorare e rendere più funzionale la logistica di alcuni servizi".
Le news di Venaria, Druento e venariese le trovi su QuotidianoVenaria.it
Le notizie di Venaria le trovi su QuotidianoVenaria.it!
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Venariese in tempo reale!
QuotidianoVenaria è un supplemento telematico di QuotidianoCanavese, testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Editore