DRUENTO - Perde la mano destra per lo scoppio di un petardo: ricostruita al Cto

| Il caso di Lorenzo Di Modica, ventenne di Druento, è diventato oggetto di studio per i medici della Città della Salute di Torino.

+ Miei preferiti
DRUENTO - Perde la mano destra per lo scoppio di un petardo: ricostruita al Cto
Il caso Lorenzo Di Modica, ventenne di Druento, che il primo gennaio 2019 ha perso la mano destra in seguito allo scoppio di un petardo durante i festeggiamenti di Capodanno, è diventato oggetto di una conferenza all’ospedale CTO della Città della Salute di Torino.

Subito dopo l’incidente il giovane è stato trasferito in elisoccorso all’ospedale CTO dove, dopo un’operazione di tre ore, l’equipe del dottor Bruno Battiston è riuscita a ricostruire parti dell’anulare e del mignolo, amputando la parte di mano compromessa, in modo tale da permettere interventi microchirurgici ricostruttivi o il posizionamento più adatto di una protesi.

Officina Ortopedica Maria Adelaide ha applicato al ragazzo la i-Digits, una protesi multiarticolata per amputazione parziale di mano che si muove grazie ad un sensore mioelettrico e a due batterie, consentendo a Lorenzo di compiere sia movimenti elaborati, come prendere piccoli oggetti, allacciarsi le scarpe, che altri semplici come indicare un oggetto o stringere la mano.

Le due strutture sono eccellenze riconosciute in tutta Italia e hanno lavorato in perfetta sinergia per permettere a Lorenzo di recuperare la mobilità del suo arto destro. Grazie all’intervento cui il giovane si è sottoposto, è stato possibile conservare buona parte della muscolatura e nervi al fine di garantire le connessioni per la protesi mioelettrica applicata successivamente: “Sono molto contento. È stato un periodo durissimo, gli ultimi mesi non sono stati semplici, ma adesso è arrivato il momento di guardare avanti” – racconta Lorenzo Di Modica – “Una nuova fase della mia vita è appena iniziata! Voglio ringraziare i medici dell’ospedale CTO e i tecnici di Officina Ortopedica Maria Adelaide per il grande lavoro fatto e per l’aiuto che sono riusciti a darmi”.

Professor Giuseppe Massazza, Direttore Dipartimento Ortopedia Traumatologia e Riabilitazione Città della Salute e Università degli Studi di Torino, Scuola di Medicina e Chirurgia: “In urgenza il paziente Lorenzo Di Modica è stato preso in carico e trattato dalla dott.ssa Elisa Dutto, della Struttura Ortopedia e Traumatologia 2 diretta dal Dott. Bruno Battiston, in servizio di reperibilità microchirurgica, per salvare ciò che rimaneva della mano, parte del mignolo e dell’anulare, con la prospettiva di un utilizzo basilare per alcune attività quotidiane. Ogni anno l’uso di botti e petardi causa lesioni devastanti principalmente alle mani. Il nostro augurio e lo scopo di campagne di informazione è che i giovani possano realizzare quanto sia devastante la lesione da scoppio, che di solito coinvolge la mano dominante”.

Dottor Bruno Battiston, Direttore S.C. Ortopedia e Traumatologia 2 ad indirizzo Chirurgia della Mano CTO della Città della Salute di Torino: “Talvolta si riescono ad eseguire ricostruzioni con tecniche microchirurgiche riuscendo a salvare le parti lese, ma spesso la gravità del danno costringe ad amputazioni anche ampie. In urgenza il chirurgo deve decidere con rapidità quali parti poter salvare e la scelta è sempre legata alla possibilità di interventi ricostruttivi microchirurgici da effettuare successivamente oppure alla tipologia di protesizzazione da adottare. È necessario usare la massima prudenza e attenzione nell’acquistare e maneggiare petardi o materiali esplosivi, che spesso sono veri e propri ordigni”.

Dott.ssa Elisa Dutto, Dirigente Medico S.C. Ortopedia e Traumatologia 2 ad indirizzo Chirurgia della Mano CTO della Città della Salute di Torino: “Nell’attività del chirurgo della mano è fondamentale conoscere le possibilità di trattamento futuro sia dal punto di vista chirurgico che protesico al fine di prendere le decisioni migliori per ridurre o rendere meno faticoso al paziente un percorso di cura che è impegnativo per la lunga e costante fisioterapia ed oltretutto segnato da una forte componente psicologica per il tipo di lesione. Il percorso terapeutico viene svolto in concerto tra i chirurghi della mano della Struttura Ortopedia e Traumatologia 2 diretti dal Dott. Battiston, i fisiatri e i fisioterapisti diretti dal Prof. Massazza, le psicologhe afferenti al servizio di Psicologia Clinica Traumatologica Dipartimentale ed i tecnici delle officine ortopediche”.
 

Cronaca
VENARIA - Al parco di via Cavour ecco «A piedi nudi nel parco»: i bambini si avvicinano alla lettura
VENARIA - Al parco di via Cavour ecco «A piedi nudi nel parco»: i bambini si avvicinano alla lettura
Il tutto con letture pomeridiane, destinate ai bambini tra i 3 e gli 8 anni, durante la quali vengono proposte storie diverse e divertenti, di animale nascosti tra le fronde, suoni, ritmi e colori.
RIVOLI - Dopo le segnalazioni degli ultimi mesi, puliti i tombini di via Luigi Gatti
RIVOLI - Dopo le segnalazioni degli ultimi mesi, puliti i tombini di via Luigi Gatti
Questa mattina l'intervento da parte della ditta specializzata. L'assessore Alfonso Lettieri e i consiglieri Lucia Garzone e Vincenzo Vozzo hanno recepito le denunce dei residenti.
TRASPORTI - Mercoledì 24 sciopero di 4 ore per tram, bus, metropolitana e treni
TRASPORTI - Mercoledì 24 sciopero di 4 ore per tram, bus, metropolitana e treni
Lo sciopero è indetto da Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti, Faisa-Cisal, Ugl Autoferrotranvieri e Fast-Confsal. Tutte le informazioni utili da sapere per non rimanere "a piedi".
VENARIA-BORGARO-CASELLE - Il «market dei tossicodipendenti» era a Torino: 2 arresti
VENARIA-BORGARO-CASELLE - Il «market dei tossicodipendenti» era a Torino: 2 arresti
I carabinieri di Venaria hanno individuato la centrale di spaccio seguendo alcuni giovani tossicodipendenti di Venaria, Borgaro e Caselle fino a Torino, dove si rifornivano delle sostanze stupefacenti.
VENARIA-RIVOLI - Vendita Auchan a Conad: i lavoratori scrivono al Ministro Di Maio
VENARIA-RIVOLI - Vendita Auchan a Conad: i lavoratori scrivono al Ministro Di Maio
Intanto quest'oggi si svolgerà a Roma, al Ministero dello Sviluppo economico, un terzo incontro sui problemi occupazionali legati alla cessione.
GRUGLIASCO - 66enne gravemente ferita nell'incidente sulla Torino-Aosta - FOTO
GRUGLIASCO - 66enne gravemente ferita nell
I vigili del fuoco di Ivrea si sono occupati di estrarre la ferita dalle lamiere del mezzo. Poi la donna è stata affidata alle cure del personale del 118. Dinamica al vaglio della polizia stradale
RIVOLI - Domani i genitori di Cassardo partiranno per il Pakistan: migliorano le sue condizioni
RIVOLI - Domani i genitori di Cassardo partiranno per il Pakistan: migliorano le sue condizioni
La tac non evidenzia nessun trauma alla colonna cervicale, nessun trauma all'addome e nessun versamento, nessun trauma e versamento al cervello. Ha una frattura ad un polso. Accertamenti per gomito e dita delle mani.
RIVOLI - La forza di volontà degli amici ha prevalso su tutto: Francesco Cassardo è in salvo
RIVOLI - La forza di volontà degli amici ha prevalso su tutto: Francesco Cassardo è in salvo
Grazie all'amico Cala Cimenti e agli altri componenti della cordata, il medico rivolese è stato portato sull'elicottero e ora si trova a Skardu.
SAVONERA - Incidente in tangenziale: due feriti e tre veicoli coinvolti
SAVONERA - Incidente in tangenziale: due feriti e tre veicoli coinvolti
Questa mattina, in direzione sud, fra gli svincoli di Savonera e di corso Regina.
RIVOLI - Buone notizie per Francesco Cassardo: trasportato in zona elicotteri
RIVOLI - Buone notizie per Francesco Cassardo: trasportato in zona elicotteri
Il medico 30enne di Rivoli, caduto in Pakistan mentre stava scendendo dal monte Gasherbrum VII, è stato trasportato dal suo compagno di cordata, Cala Cimenti
Le news di Venaria, Druento e venariese le trovi su QuotidianoVenaria.it
Le notizie di Venaria le trovi su QuotidianoVenaria.it!
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Venariese in tempo reale!
QuotidianoVenaria è un supplemento telematico di QuotidianoCanavese, testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Editore