No ad un luogo per Norma Cossetto, sì ad un luogo per i martiri delle Foibe. Il consiglio comunale di Druento ha votato e approvato - seppur emendato - un ordine del giorno della consigliera di opposizione Francesca Morucchio, con il quale chiedeva di celebrare, con un atto concreto, il “Giorno del Ricordo” per le vittime delle Foibe e dell’esodo istriano, dalmata e fiumano.

Durante la discussione, ecco il blitz di “Gioventù Nazionale”, componente giovanile di Fratelli d’Italia, che ha esposto il cartello "La foiba peggiore è l'oblio. Norma Cossetto vive per sempre”, dedicato alla 23enne istriana stuprata e uccisa dai partigiani di Tito. Un blitz che ha scatenato le ire del pubblico presente, con tanto di insulti da ambo le fazioni. , commenta con soddisfazione Morucchio.

Galleria fotografica

Articoli correlati