CASELLE - I capitali finiscono all'estero illecitamente: 5 denunce e 450mila euro di sanzioni

| Fondamentale, per la riuscita dell’operazione, l’apporto fornito dal cash dog delle Fiamme Gialle Escos, il pastore tedesco addestrato a riconoscere l’odore delle banconote, anche a distanza.

+ Miei preferiti
CASELLE - I capitali finiscono allestero illecitamente: 5 denunce e 450mila euro di sanzioni
Oltre 11 milioni di euro monitorati, più di 100mila euro di sanzioni irrogate e direttamente incassate dall’Erario, 200mila euro di sequestri preventivi effettuati, 150mila euro di sanzioni in materia di antiriciclaggio, nonché 5 denunciati alla Procura della Repubblica di Torino.

Questi sono i numeri dell’Operazione “Re Mida”, condotta dalla Guardia di Finanza di Torino, che ha visto i Finanzieri della Compagnia aeroportuale di Caselle Torinese impegnati, solo nell’ultimo anno, in centinaia di controlli in materia di circolazione transfrontaliera di valuta e che vanno a delineare un contesto estremamente variegato di soggetti che, ogni giorno, transitano dallo scalo internazionale “Sandro Pertini”.

Una puntuale, affinata e costante analisi delle liste dei passeggeri in transito ha evidenziato, in maniera precisa, le diverse tipologie di passeggeri che volano da e per il territorio piemontese. Tra queste, le lavoratrici domestiche provenienti, in maggioranza, dall’est Europa che, nella maggior parte dei casi sconosciute al Fisco italiano, portano nei loro paesi d’origine i profitti “in nero” delle prestazioni lavorative svolte sul territorio nazionale. Tale monitoraggio ha consentito di sottoporre a controllo oltre 2 milioni di euro ed elevare sanzioni, immediatamente riscosse, per più di 10mila euro.

Di rilievo, anche i risultati dei controlli svolti nei confronti di cittadini provenienti dal nord-africa, impiegati, prevalentemente, come manovalanza nella piccola imprenditoria edile ovvero titolari di ristoranti etnici, che hanno portato al rinvenimento di quasi 4 milioni di euro di flussi valutari monitorati di cui oltre 1 milione di euro è risultato sopra la soglia consentita dalla normativa; in questo caso, sono state irrogate sanzioni per oltre 20mila euro.

Significativa anche l’attività riguardante quei cittadini stranieri, la maggior parte di origine asiatica ed oramai integrati nel tessuto economico nazionale, nei confronti dei quali i Finanzieri hanno accertato, nel corso dei controlli, una posizione debitoria pendente verso lo Stato. In questo caso, gli inquirenti, oltre al sequestro delle somme eccedenti il limite penalmente rilevante, hanno denunciato i soggetti per il reato di sottrazione fraudolenta al pagamento delle imposte. 

Infine, anche i cittadini Italiani non sono risultati estranei al fenomeno rendendosi, di fatto, responsabili di violazioni per oltre 100mila euro, ciò a rimarcare l’annoso fenomeno della distrazione di capitali dal tessuto economico nazionale con destinazioni fiscalmente più “favorevoli”.

L’Operazione ha altresì permesso di arricchire l’importante patrimonio informativo che è sempre stato condiviso, in “tempo reale”, con tutti i Reparti del Corpo a livello nazionale, permettendo una più incisiva azione nei confronti di tutti quegli illeciti il cui contrasto rappresenta la “mission istituzionale” della Guardia di Finanza.

Fondamentale, per la riuscita dell’operazione, l’apporto fornito dal cash dog delle Fiamme Gialle Escos, il pastore tedesco addestrato a riconoscere l’odore delle banconote, anche a distanza.

Galleria fotografica
CASELLE - I capitali finiscono allestero illecitamente: 5 denunce e 450mila euro di sanzioni - immagine 1
CASELLE - I capitali finiscono allestero illecitamente: 5 denunce e 450mila euro di sanzioni - immagine 2
CASELLE - I capitali finiscono allestero illecitamente: 5 denunce e 450mila euro di sanzioni - immagine 3
CASELLE - I capitali finiscono allestero illecitamente: 5 denunce e 450mila euro di sanzioni - immagine 4
CASELLE - I capitali finiscono allestero illecitamente: 5 denunce e 450mila euro di sanzioni - immagine 5
CASELLE - I capitali finiscono allestero illecitamente: 5 denunce e 450mila euro di sanzioni - immagine 6
CASELLE - I capitali finiscono allestero illecitamente: 5 denunce e 450mila euro di sanzioni - immagine 7
Cronaca
VENARIA - Da venerdì il Punto di primo intervento chiuso anche in orario diurno.
VENARIA - Da venerdì il Punto di primo intervento chiuso anche in orario diurno.
Lo ha disposto la Regione Piemonte, visto l'aumento di casi Covid.
MAPPA CORONAVIRUS - Venaria 171, Collegno 364, Druento 55, Rivoli 257, Pianezza 99, Caselle 139
MAPPA CORONAVIRUS - Venaria 171, Collegno 364, Druento 55, Rivoli 257, Pianezza 99, Caselle 139
Di seguito i dati diramati dall'Unità di Crisi regionale alle 18.30 di oggi, mercoledì 28 ottobre 2020, nei nostri Comuni.
RIVOLI CODE TAMPONI - Numeri distribuiti nel parcheggio dell'Acqua Joy. Bus 17 nuovo capolinea
RIVOLI CODE TAMPONI - Numeri distribuiti nel parcheggio dell
L’Hot-spot scolastico e il punto tamponi ad accesso diretto, con la procedura sopra descritta, saranno aperti dal lunedì al sabato dalle ore 13 alle ore 20.
COLLEGNO - Con il bando «Scatto» aiutati 146 esercenti della città
COLLEGNO - Con il bando «Scatto» aiutati 146 esercenti della città
Il Comune che stanziato 100mila euro di contributi a fondo perduto per i piccoli imprenditori che durante il lockdown sono stati costretti ad abbassare la saracinesca o sono stati duramente colpiti dalle restrizioni
RIVOLI - Ubriaco al volante in zona ospedale: 68enne denunciato dalla polizia municipale
RIVOLI - Ubriaco al volante in zona ospedale: 68enne denunciato dalla polizia municipale
Fermato, non senza qualche difficoltà, ieri pomeriggio, dai civich rivolesi. Dai successivi controlli eseguiti è emerso come fosse recidivo: gli era stata sospesa la patente nel 2018 per la stessa violazione.
ALPIGNANO - Minaccia con una pistola rubata un noleggiatore di auto: arrestato 59enne
ALPIGNANO - Minaccia con una pistola rubata un noleggiatore di auto: arrestato 59enne
L'uomo non ha chiarito il motivo del suo gesto. La pistola, con due caricatori e relativi proiettili, è stata rubata nel 2015 in provincia di Pavia. E ora è stata consegnata ai Ris di Parma per le verifiche del caso.
MAPPA CORONAVIRUS - Collegno 346 casi, Rivoli 241, Venaria 167, Borgaro 150, Druento 48
MAPPA CORONAVIRUS - Collegno 346 casi, Rivoli 241, Venaria 167, Borgaro 150, Druento 48
Di seguito i dati diramati dall'Unità di Crisi regionale alle 18.30 di oggi, martedì 27 ottobre 2020, nei nostri Comuni.
BORGARO - Caos piscina, il Comune rescinde il contratto con la River: «gravi inadempienze»
BORGARO - Caos piscina, il Comune rescinde il contratto con la River: «gravi inadempienze»
Nello scorso mese di settembre, la Uisp River Borgaro, rendeva nota la decisione di sospendere “ogni attività sportiva per un tempo indeterminato”, come da un comunicato emesso dalla società e pubblicato attraverso la propria pagina Faceboo
VENARIA - Verso un altro anno record per l'Avis: donazioni il 6 e il 22 novembre
VENARIA - Verso un altro anno record per l
Con la donazione mista, prima in assoluto, avvenuta a inizio ottobre, sono state nove le donazioni di plasma e undici di sangue intero.
CORONAVIRUS - Federfarma: «Test rapidi in farmacia a partire dal fine settimana»
CORONAVIRUS - Federfarma: «Test rapidi in farmacia a partire dal fine settimana»
Continua intanto la distribuzione dei test da parte della Regione Piemonte, che sta fornendo alle aziende sanitarie regionali quelli per i 55.000 ospiti e operatori delle Rsa.
Le news di Venaria, Druento e venariese le trovi su QuotidianoVenaria.it
Le notizie di Venaria le trovi su QuotidianoVenaria.it!
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Venariese in tempo reale!
QuotidianoVenaria è un supplemento telematico di QuotidianoCanavese, testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Editore