I carabinieri hanno arrestato un marocchino e un moldavo di 23 e 19 anni, residenti a Settimo Torinese, con precedenti, che venerdì sera hanno aggredito e rapinato un tassista.
 
Dal comune di Cafasse avevano prenotato un taxi per raggiungere Settimo Torinese.
 
L’autista ha chiesto un anticipo di 50 euro per effettuare la corsa, che i ragazzi hanno regolarmente pagato, ma una volta arrivati in via Moglia, a Settimo Torinese, hanno preteso di scendere e di saldare con il bancomat quanto ancora dovuto. In questo frangente uno dei due ha infilato la mano nella feritoia del pannello che separa il sedile posteriore dal conducente e gli ha puntato un coccio di vetro al collo, mentre l’altro è sceso dall’auto e gli ha sottratto il portafoglio. Dopodiché sono fuggiti a piedi.
 
La vittima, nonostante fosse ferita al collo, è riuscita a chiamare i soccorsi e i militari dell’Arma, prontamente giunti sul posto, hanno ricostruito velocemente la dinamica dei fatti e in breve tempo rintracciato i rapinatori grazie al numero di telefono cellulare utilizzato per prenotare la corsa, risultato intestato al ventitreenne.
 
Infine i due rapinatori sono stati bloccati presso l’abitazione del più grande.
 

Galleria fotografica

Articoli correlati