BANDA INTERNET ULTRA LARGA - In primavera i lavori in sette Comuni della zona

| Partiranno tra maggio e giugno i lavori per la realizzazione della connessione Internet a banda ultra larga nelle cosiddette “aree bianche a fallimento di mercato” del Piemonte.

+ Miei preferiti
BANDA INTERNET ULTRA LARGA - In primavera i lavori in sette Comuni della zona
Partiranno tra maggio e giugno i lavori per la realizzazione della connessione Internet a banda ultra larga nelle cosiddette “aree bianche a fallimento di mercato” del Piemonte. Per iniziativa della Regione, nell’auditorium della sede di corso Inghilterra della Città Metropolitana di Torino si è tenuto giovedì 11 gennaio un incontro con i sindaci dei Comuni interessati alla prima fase degli interventi.

I Comuni della zona dove arriverà il servizio saranno Fiano, La Cassa, Mappano, Givoletto, Val della Torre, Vallo e Varisella. 

Il Piano nazionale per la banda ultralarga nelle aree bianche mira a risolvere il problema del digital divide garantendo la copertura ad almeno 100 Mbps fino all’85% della popolazione italiana, la copertura ad almeno 30 Mbps garantita alla totalità della popolazione italiana, la copertura ad almeno 100 Mbps di sedi ed edifici pubblici(scuole e ospedali in particolare). Per il raggiungimento di tali obiettivi Infratel Italia, società pubblica istituita per favorire la digitalizzazione del Paese, ha avviato un piano di attività che ha previsto una gara per la selezione di un operatore in grado di realizzare e successivamente gestire l’infrastruttura passiva per la diffusione dei servizi a banda ultra larga. L’operazione è resa possibile dall’utilizzo di fondi nazionali, europei (FESR-Fondo europeo di sviluppo regionale e FEASR-Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale) e regionali. Durante l’incontro nella sede della Città Metropolitana i rappresentanti della società Open Fiber, aggiudicataria della seconda gara per la realizzazione delle nuove reti, i funzionari di Infratel e quelli regionali hanno illustrato il quadro degli interventi e fornito chiarimenti di tipo tecnico e amministrativo.

LE FASI DEL PROGETTO

I Comuni piemontesi interessati alla prima fase degli interventi sono 132 (vedi elenco in allegato) con una popolazione di quasi 300.000 abitanti.  Quelli appartenenti al territorio della Città Metropolitana di Torino sono una cinquantina. Quasi tutte le amministrazioni locali hanno già firmato le convenzioni operative. Le fonti di finanziamento pubbliche per la banda ultra larga in Piemonte nelle aree bianche a fallimento di mercato ammontano complessivamente a 284 milioni di Euro, così ripartiti: 195 milioni di fondi europei PAR FSC, 44,3 milioni di fondi POR FESR e 45,6 di fondi POR FEASR. A queste risorse si aggiungeranno altri 200 milioni di Euro di investimenti privati. Dopo la firma del contratto con Open Fiber (avvenuta a novembre) e dopo l’approvazione del progetto definitivo da parte di Infratel, l’aggiudicatario dovrà redigere il progetto esecutivo entro sessanta giorni e dare successivamente avvio ai lavori di infrastrutturazione. Nelle prossime settimane è prevista una serie di sopralluoghi nei territori interessati alla redazione dei progetti esecutivi, con l’obiettivo di individuare infrastrutture pubbliche o private riutilizzabili per la posa della fibra ottica: ad esempio impianti dell’illuminazione pubblica, sottoservizi, ecc. Si dovranno anche individuare spazi o aree idonee ad ospitare le varie strumentazioni e verificare i vincoli da rispettare. L’intervento sulla banda ultra larga è piuttosto complesso, soprattutto per la mole di autorizzazioni necessarie: Infratel ne ha calcolate circa novemila solo in Piemonte. La concertazione territoriale con tutti gli attori pubblici e privati interessati, in questo caso, è veramente una conditio sine qua non dell’intero processo.  Il piano regionale sulla banda ultra larga mira anche alla salvaguardia e valorizzazione degli investimenti già attuati, alla tutela e valorizzazione dei piccoli operatori locali (che avranno pari opportunità di accesso) e allo stimolo alla domanda, attraverso la diffusione dei servizi regionali digitali. La rete realizzata sarà data in concessione per vent’anni all'aggiudicatario e rimarrà di proprietà pubblica.

 

Cronaca
VENARIA - Estorsione all'amico: i carabinieri arrestano un 23enne violento
VENARIA - Estorsione all
«Sono finito in carcere per colpa tua, devi pagare per il mio silenzio», continuava a ripetere ad ogni incontro. La vittima ha denunciato la sua vicenda ai carabinieri e ha concordato le modalità per la consegna dell'ultima rata da 500 euro
VENARIA - Taglio del nastro per lo sportello «Chiedi al Commercialista»: ecco come accedervi
VENARIA - Taglio del nastro per lo sportello «Chiedi al Commercialista»: ecco come accedervi
Lo Sportello offre la possibilità di avere a disposizione un commercialista che presterà una consulenza gratuita di 30 minuti su una richiesta/quesito in materia fiscale e tributaria.
COLLEGNO - Sgomberata la baraccopoli nell'ex acciaieria Mandelli
COLLEGNO - Sgomberata la baraccopoli nell
Polizia locale e carabinieri in azione dopo l'ordinanza del sindaco Francesco Casciano. Nei mesi scorsi le denunce dei cittadini, della Lega Nord e di Collegno Insieme.
COLLEGNO - Recupero Villa 6: il progetto vedrà la luce nel 2019 se...
COLLEGNO - Recupero Villa 6: il progetto vedrà la luce nel 2019 se...
Si accende il dibattito politico tra Città Metropolitana, Regione Piemonte e Movimento 5 Stelle Collegno sui lavori che porteranno alla nascita di una sezione distaccata del liceo Marie Curie di Grugliasco...
ALPIGNANO - Incendio in una ditta di via Montegrappa: fiamme spente dai vigili del fuoco
ALPIGNANO - Incendio in una ditta di via Montegrappa: fiamme spente dai vigili del fuoco
E' successo attorno alle 17 nel cortile dell'officina Bruno Moto.
RIVOLI - Scontro tra due tir in tangenziale: un autotrasportatore finisce in ospedale
RIVOLI - Scontro tra due tir in tangenziale: un autotrasportatore finisce in ospedale
E' successo nella tarda serata di ieri, lunedì 17 settembre, all'altezza del km 22+500, tra gli svincoli Sito e Allamano.
VENARIA - Creano un buco nella pianta e la riempiono d'acido: caccia agli autori
VENARIA - Creano un buco nella pianta e la riempiono d
E' successo in via Pavese. Indaga la municipale
VENARIA - Alla Reggia chiudono le mostre su Salgado e sulla Fragilità della Bellezza: numeri record
VENARIA - Alla Reggia chiudono le mostre su Salgado e sulla Fragilità della Bellezza: numeri record
Tempo di bilanci per due delle mostre più importanti che il polo museale ha ospitato nel corso di questo 2018.
RIVOLI - Tenta di stuprare una ragazza di 19 anni: senegalese fermato dalla polizia
RIVOLI - Tenta di stuprare una ragazza di 19 anni: senegalese fermato dalla polizia
L'uomo avrebbe cercato di violentare una ragazza di 19 anni, di origini marocchine, che era ospite nel suo alloggio da qualche settimana. Le urla disperate della ragazza hanno attirato l'attenzione dei vicini di casa
ZONA OVEST - «Due ruote nella Zona Ovest»: i Comuni incentivano l'uso di bici (e degli autobus)
ZONA OVEST - «Due ruote nella Zona Ovest»: i Comuni incentivano l
Per l’avvio della Settimana Europea della Mobilità Sostenibile, i Sindaci si rivolgono agli automobilisti e li invitano letteralmente a far spazio alle bici, rispettando la distanza di 1.5 metri.
Le news di Venaria, Druento e venariese le trovi su QuotidianoVenaria.it
Le notizie di Venaria le trovi su QuotidianoVenaria.it!
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Venariese in tempo reale!
QuotidianoVenaria è un supplemento telematico di QuotidianoCanavese, testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Editore