Venariesi diligenti in questa domenica 15 novembre 2020.

Dopo gli appelli del sindaco Fabio Giulivi, in cui chiedeva "responsabilità e serietà" dopo quanto accaduto solamente sette giorni prima (lui stesso aveva visto via Mensa troppo piena di persone a passeggio, definendola 'come se fosse una domenica natalizia' o un giorno di 'vasche in centro', ndr), oggi viale Buridani e via Mensa erano poco vissute, soprattutto al pomeriggio.

La giornata grigia e fredda, autunnale, di certo non ha invogliato i venariesi ad uscire per una passeggiata. Anche se qualcuno ne ha approfittato per fare due passi. Ma in maniera distanziata, senza creare assembramenti. 

" Oggi Venaria ha dato un segnale di grande maturità. Voglio pubblicamente ringraziare i venariesi per aver recepito il mio appello. Non è bello vedere le piazze, il viale Buridani e via Mensa pressoché deserte. Avevo chiesto massima responsabilità e serietà per salvaguardare la vita di tutti noi. I positivi sono sempre tanti, troppi. Per tornare ad una vita normale dobbiamo essere rispettosi di queste poche regole base. Come ho già detto pochi giorni fa, sono il primo a voler tornare ad una vita normale, ma oggi dobbiamo fare ancora i conti con questo nemico invisibile". 


 

Galleria fotografica

Articoli correlati