L'unico esponente politico di spicco che è arrivato alla Reggia di Venaria per la camera ardente di Vittorio Emanuele di Savoia, è stato Ignazio La Russa, presidente del Senato. 

Ai giornalisti, La Russa ha dichiarato come vi siano "luci e ombre" ma non può "dimenticare come Casa Savoia sia stata artefice dell'Unità d'Italia".

Intanto nel pomeriggio è arrivata anche la vedova, Marina Doria, che si è seduta accanto al figlio, Emanuele Filiberto, alla nuora Clotilde e alle nipoti Vittoria e Luisa: ad accoglierla le Guardie del Pantheon. 

Si ringraziano i lettori per le fotografie

Galleria fotografica

Articoli correlati