Sono venti i marinai che, insieme al presidente Gabriele Fappiano dell'Associazione nazionale marinai d'Italia sezione "Mario Cagnassone" di Venaria - e al presidente dell'associazione 296 Model, Gennaro Ciotola - si sono recati a Salerno in occasione del 20esimo raduno nazionale dei marinai, a fine settembre.

L'occasione era celebrare l'impegno militare e civile di tutti i marinai d'Italia. E i marinai venariesi, ogni giorno, tutto l'anno, mantengono viva l'importanza del mare, con le visite guidate nella sede di via Picco e nelle diverse attività in supporto di altre associazioni, ma anche nelle scuole cittadine. 

Marinai e patronesse hanno sfilato per i lungomare Trieste, sotto la visione dei vertici della Marina, della città di Salerno e della Regione Campania. 

"L'euqipaggio" ha inoltre partecipato ai momenti istituzionali, come la consegna della medaglia d'oro alla presidenza dell'Anmi nazionale per le attività svolte a favore della Marina Militare, alla presenza di Giuseppe Cavo Dragone, Capo di Stato Maggiore della Marina Italiana.

"Abbiamo voluto ricordare il presidente emerito Claudio Genta, mancato lo scorso anno, che per noi ha lasciato un grande vuoto. E soddisfatti siamo rientrati a Napoli, con i cuori pieni di gioia", commenta Fappiano.

Silvia Iannuzzi

 

 

 

Galleria fotografica

Articoli correlati