Nel pomeriggio del 22 luglio, fra Torino e Collegno, i carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale, nell’ambito di un’attività di indagine delegata dalla Procura della Repubblica, hanno arrestato Domenico Trignani, 59 anni, di Condove, e sottoposto a fermo Luigi Cucinelli, 57 anni, di Torino, imprenditore, per usura. 

I due, dal 2015 ad a oggi, a fronte di prestiti di denaro per 57mila euro, pretendevano ed ottenevano dalla vittima, un imprenditore torinese - anche mediante atti di violenza e minaccia - il pagamento di 202mila euro quali crediti usurari. 

La vittima si è rivolta ai carabinieri per denunciare la sua difficile situazione e i militari hanno organizzato un servizio di osservazione e intercettazione in occasione di un incontro fissato dagli usurai con la vittima.

L’incontro e lo scambio di denaro è stato fissato a Collegno,  sotto il controllo dei carabinieri, dove è stato arrestato Trignani dopo che quest’ultimo ha ricevuto dall’imprenditore 230 euro, poi recuperata e sottoposta a sequestro.

Contestualmente all’esecuzione dell’arresto è stato fermato anche Cucinelli che è stato rintracciato a Torino in Via Asinari di Bernezzo e sottoposto a fermo di indiziato di delitto. 

A seguito di altre perquisizioni, sono stati trovati e sequestrati 14mila euro.

Galleria fotografica

Articoli correlati