Concorso in estorsione, detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. Queste le accuse mosse a dieci persone - due donne e otto uomini - raggiunte da misure cautelari al termine di una vasta operazione antidroga scattata all'alba di oggi, martedì 11 maggio 2021, tra Rivoli, Borgone di Susa e Sant’Antonino di Susa.

Ovvero le tre piazze di spaccio, da tempo sotto l'occhio dei carabinieri della compagnia di Susa. 

Tre i rivolesi finiti in manette: si tratta di una donna di 38 anni e di due 41enni. 

L’indagine è stata condotta tra giugno e novembre 2020 e ha permesso di scoprire una banda che da tempo vendeva droga, in particolar modo hashish e marijuana: le sostanze veniva acquistate a Torino. 

Cinque pusher erano stati arrestati in precedenza, in flagranza di reato, proprio mentre vendevano la droga agli acquirenti.

L'attività investigativa ha fatto luce anche sui metodi usati per estorcere denaro ai clienti morosi. Trenta le perquisizioni effettuate, con 11 chili di hashish e tre chili di marijuana sequestrati. 

E nel corso di una di queste perquisizioni è scattato il decimo arresto: un 35enne italiano, trovato con 250 grammi di droga, tra marijuana hashish e ketamina, nascosti nel tinello della cucina. Droga trovata grazie all'infallibile fiuto di uno dei cani antidroga dell'Arma.

 

Galleria fotografica

Articoli correlati