I carabinieri della Compagnia di Venaria continuano nelle indagini sulla morte di Margin Wojciechowski, il 43enne senzatetto di nazionalità polacca, trovato morto all'interno della sua baracca, nella zona del ponte ferroviario della Stura a Venaria, ucciso da diverse coltellate.

I militari dell'Arma non escludono la pista del regolamento di conti, magari con un altro senzatetto o una persona che comunque ben conosceva la sua "dimora", una baracca in una zona molto difficile da raggiungere.

Le indagini partono dal suo cellulare e dalle chiamate fatte ad alcuni familiari e a un amico che abita poco distante dal luogo dell'omicidio. 

Ovvero l'uomo che ha poi avvertito Polizia Locale, Carabinieri e personale sanitario 118 attraverso il numero unico di emergenza "112".

Per gli investigatori tutto sarebbe da attribuire ad un litigio avvenuto nelle ore precedenti la morte tra Wojciechowski e colui che lo ha ucciso. Litigio che sarebbe avvenuto in pieno centro a Venaria. 

Anche per questo motivo sono state visionate tutte le telecamere di videosorveglianza della zona, comunali e private. 

Galleria fotografica

Articoli correlati