Da storica cascina, ormai in palese stato di abbandono, a polo del design, con cinema, aree food, aree verdi, ciclabili e con una grande anima Green.

Questo il progetto «Mode», che sta per «Movie&Design», che porterà alla riqualificazione dell'area dell'ex cascina Armano in strada Antica di Grugliasco a Grugliasco.

Un investimento da 50 milioni di euro a cura della Sogi, nel totale rispetto delle prescrizioni della Soprintendenza per i Beni culturali.

Entro fine 2023 in quell’area sorgerà il primo «Home & Design District della Regione», con quasi 7mila metri quadri dedicati a negozi per la casa ed il design; un polo della ristorazione di oltre 5mila metri quadri; una multisala cinematografica di nuova generazione, con 9 schermi e 1.300 posti, area food e un’arena estiva; un’area di intrattenimento indoor con un centro dedicato al mondo della realtà virtuale.

Ma anche un'area verde da 7mila metri quadrati di spazi ludici dedicata all’ intrattenimento outdoor per le famiglie in grado di portare «La montagna in città», con divertimento 365 giorni l'anno su ghiaccio sintetico. E tre piazze dedicate all’organizzazione di manifestazioni ed eventi per arricchire l’esperienza di tutti i fruitori del Mode.

Il cantiere prenderà avvio a fine maggio. Il primo lotto di interventi riguarderà il consolidamento ed il restauro della Cascina.

Il Mode avrà una forte anima green: verrà infatti realizzato un impianto fotovoltaico che produrrà energia pulita in grado di soddisfare oltre il 50% del fabbisogno del centro, saranno usati materiali a ridotto impatto ambientale e realizzato un impianto di illuminazione a basso consumo energetico. E ci sarà spazio per una zona dedicata alla ricarica delle auto elettriche, una pista ciclabile di connessione fra Torino e Grugliasco. 

«A distanza di tre anni da quando c'è stata la prima presentazione pubblica del progetto, possiamo affermare che siamo molto soddisfatti che Sogi abbia mantenuto l'impegno di riqualificare l’area», affermano il sindaco Roberto Montà e l'assessore all'Urbanistica, Emanuele Gaito.

«Quattro anni fa abbiamo iniziato un percorso con l’Amministrazione di Grugliasco per riqualificare un’ampia area del territorio e creare un progetto innovativo in una location unica e prestigiosa che fosse in grado di avere un importante appeal a livello regionale; ci teniamo oggi a ringraziare tutto il Consiglio Comunale per averci accompagnato in un cammino certamente non semplice ma che alla fine, grazie ad un confronto schietto ed al rispetto reciproco dei ruoli, ci ha permesso di avviare un progetto il cui valore per la comunità locale è stato chiaramente condiviso da tutti», commenta Giorgio Castagno, amministratore unico di Sogi.

Galleria fotografica

Articoli correlati