I carabinieri di Mathi, con la collaborazione dei militari del nucleo cinofili di Volpiano e degli Artificieri Antisabotaggio del comando provinciale di Torino, hanno denunciato una donna di 69 anni, pensionata. 
 
A seguito di una perquisizione domiciliare nell'abitazione di Druento, sono stati trovati e sequestrati tre fucili doppietta; un fucile doppietta con canne mozze; un fucile monocanna; un fucile monocanna Beretta calibro 12; un fucile monocanna calibro 9; una pistola Revolver modello "Bodeo" e del materiale bellico inerte (bombe a mano, razzi, mortaio, razzo da fucile). Oltre a 200 grammi di polvere da sparo, utilizzabile. 
 
La maggior parte era con matricola abrasa o assente o con il piombo fuso: per gli inquirenti potrebbero essere stati rubati in precedenza. 
 
Tutte le armi erano in pessimo stato di conservazione e sono state sequestrate. Dall'indagine è emerso come fossero appartenute al marito, morto nel 2017.
 
Le armi verranno mandate ai Ris, a Parma, per una perizia balistica e per capire se queste armi siano state utilizzate in passato per commettere qualche atto illecito.

Galleria fotografica

Articoli correlati