Druento, Collegno, Grugliasco e San Gillio uniti su progettazione, formazione, acquisti e comunicazione

| Nato questa mattina il progetto «Comuni in Comune»: «l’obiettivo è quello di unire le forze in un momento complicato nel quale la cooperazione e la condivisione di obiettivi comuni fanno la differenza», spiegano i sindaci

+ Miei preferiti
Druento, Collegno, Grugliasco e San Gillio uniti su progettazione, formazione, acquisti e comunicazione
Oltre 99mila abitanti, 94 milioni di euro di spesa e più di 6mila attività imprenditoriali sul territorio: le Città di Collegno Grugliasco, Druento e San Gillio hanno presentato questa mattina “Comuni in Comune”, il piano che i consigli comunali dovranno approvare come convenzione e in base alla quale i quattro comuni si propongono di lavorare insieme sui temi della progettazione, della formazione, degli acquisti e della comunicazione.

«L’obiettivo è quello di unire le forze in un momento complicato nel quale la cooperazione e la condivisione di obiettivi comuni fanno la differenza» ha detto il Sindaco di Collegno Francesco Casciano «L’emergenza sanitaria ci ha mostrato chiaramente come l’unione faccia la forza per resistere, risollevarsi e guardare al futuro. Dobbiamo cogliere l’opportunità di valorizzare le nostre risorse e strutture, guardare oltre ai confini comunali e costruire insieme: cooperare per resistere è il grande insegnamento della pandemia e la Zona Ovest si dimostra ancora una volta reattiva nel cogliere l’attimo. Quando si tratta di applicare un decreto, firmare un’ordinanza e gestire protocolli emergenziali nuovi, i Sindaci e le strutture vicine si parlano e condividono informazioni che possono essere messe a sistema: adesso dobbiamo rafforzare insieme i nostri tessuti sociali e produttivi e unire le energie per questo obiettivo vuol dire essere più efficienti e più preparati».

 

All’interno della convenzione i Sindaci si propongono di lavorare per condividere Servizi Generali, Appalti, Progettazione del Territorio, Sicurezza, Cultura e Sport, Innovazione e Comunicazione. 

Per il Sindaco di Grugliasco, Roberto Montà, «La scelta di formare con Collegno, Druento e San Gillio “Comuni in comune” risponde a una duplice esigenza: da un lato risparmiare nell'ambito degli acquisti usando la leva della scala numerica che colloca i quattro comuni insieme come “quarto Comune” del Piemonte come capacità di spesa, subito dopo Novara e prima di Asti; dall'altro valorizzare il patrimonio strutturale e di risorse umane di tutto il territorio, sistematizzando e condividendo progettualità, competenze ed esperienze e operando strategicamente per portare vantaggio a questa porzione di territorio, che, unito, costituirebbe la terza città della regione per numero di abitanti. Immaginiamo di poter lavorare insieme su grandi tematiche quali la sicurezza del territorio, la cura del patrimonio ambientale e culturale, le politiche socio-culturali che hanno già visto alcune forme di collaborazione in particolare per gli aspetti legati alle rassegne estive, ma anche su aspetti più prettamente gestionali, come i tributi, le consulenze giuridiche, i bilanci. In un momento in cui la già difficile congiuntura economica che da tempo mette a dura prova la capacità gestionale degli enti locali, costringendo talvolta a scelte dolore in termini di tagli di servizi o di imposizioni fiscali, abbiamo ritenuto che unirsi per condividere competenze e risorse ammortizzando i costi e ottenendo facilitazioni per acquisti sia di beni che di prestazioni su scala maggiore rispetto a un singolo Comune fosse una scelta strategica lungimirante».

Carlo Vietti, sindaco di Druento, spiega come «Il progetto nasce dall’idea di intensificare le relazioni di collaborazione tra i Comuni di Collegno, Grugliasco, Druento e San Gillio. L’idea fonda il suo valore istituzionale anche grazie alla collaborazione e condivisione dei nostri Segretari Comunali. La costruzione di questo percorso, nato diversi mesi fa è stato bloccato dall’emergenza Covid, ma è proprio durante la gestione dell’emergenza che la costruzione di sinergie tra amministratori rende questo progetto ancora più necessario. Gli amministratori di questo quadrante, quello della zona Ovest hanno da sempre saputo esprimere al meglio le condizioni necessarie per attuare un dialogo costruttivo tra istituzioni e territorio. I territori dei quattro Comuni vedono coinvolta una popolazione di oltre 90.000 abitanti. Questo il valore aggiunto, ed è quest’ottica che nasce l’idea di lavorare insieme valorizzando le strutture organizzative, costruendo le migliori condizioni per efficientare le azioni amministrative, penso ad esempio ai bandi, alla possibilità diaccedere a beni e servizi, rendendole così ancora più efficaci. In sintesi posso dire che lavorare in comune fa bene ai Comuni e ai cittadini»

«L’unione…fa la forza!», sottolinea il Sindaco di San Gillio Gian Carlo Balbo: «Come amministratori di San Gillio, il comune più piccolo dei quattro, da sempre crediamo nell’importanza del “lavorare Insieme“ e da subito abbiamo sposato questo progetto a cui vogliamo dare tutto il nostro sostegno e possibile contributo. Siamo convinti che questa unione sarà linfa che darà più energia alle nostre “macchine comunali” e che con un grande “lavoro di squadra” ne trarranno sicuramente beneficio, ad esempio, gli aspetti gestionali, la sicurezza, la cura del territorio, le politiche del lavoro e non ultimo l’ambito delle politiche socio-culturali. “Comuni in Comune” vuole creare opportunità per formarsi, per sperimentare e creare nuovi progetti. Questo periodo di emergenza ci ha portato a riflettere su quanto sia importante la collaborazione e la condivisione per raggiungere più facilmente gli obiettivi che gli amministratori si prefiggono. Da soli si può andare avanti, ma uniti si può arrivare più lontani».

Cronaca
COLLEGNO - Esemplari di Ibis Eremita nell'area del Campo Volo e sui lampioni di viale Certosa
COLLEGNO - Esemplari di Ibis Eremita nell
Ad annunciarlo sono stati alcuni birdwatchers locali assieme all'associazione Alcedo e all'Ufficio Ambiente della Città di Collegno a seguito di alcuni avvistamenti nei primi giorni di giugno.
CORONAVIRUS - Bollettino: 25.111 guariti, 993 in via di guarigione, nessun morto, +18 positivi
CORONAVIRUS - Bollettino: 25.111 guariti, 993 in via di guarigione, nessun morto, +18 positivi
I ricoverati in terapia intensiva sono 9 (invariati rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 226 (+1). In isolamento domiciliare sono 982. I tamponi diagnostici processati sono 430.300, di cui 236.538 negativi.
VENARIESE - Una settimana alla Mandria: gli appuntamenti dal 6 al 12 luglio
VENARIESE - Una settimana alla Mandria: gli appuntamenti dal 6 al 12 luglio
Divieto fondamentale, come ovunque, è l'assembramento. L'Ente Parco chiede quindi la collaborazione di tutti per non creare situazioni pericolose per la propria salute e quella altrui all’interno delle aree attrezzate.
COLLEGNO - Lavoro nero e cibo mal conservato: 9mila euro di sanzioni per un bar-pizzeria
COLLEGNO - Lavoro nero e cibo mal conservato: 9mila euro di sanzioni per un bar-pizzeria
Nell’ambito di un servizio disposto dal Comando provinciale carabinieri, finalizzato alla prevenzione e alla repressione di illeciti in materia di lavoro nero e violazione delle norme igienico-sanitarie
CORONAVIRUS - Bollettino: 25.033 guariti, 1053 in via di guarigione, 2 morti, +11 positivi
CORONAVIRUS - Bollettino: 25.033 guariti, 1053 in via di guarigione, 2 morti, +11 positivi
I ricoverati in terapia intensiva sono 9 (-1 rispetto a ieri), i ricoverati non in terapia intensiva sono 225 (-10). In isolamento domiciliare sono 983. I tamponi diagnostici processati sono 427.590, di cui 234.833 negativi.
VENARIA - All'oratorio di Santa Maria si va a scuola di fotografia grazie a Lorenzo Carrus
VENARIA - All
È il progetto "Educazione all'immagine del territorio" proposto questo anno alle scuole medie dal fotografo Lorenzo Carrus in collaborazione con il gruppo Pro Loco di Altessano e Venaria.
ZONA OVEST - Centri Estivi: l'Asl To3 realizza un video-tutorial su come organizzare le attività
ZONA OVEST - Centri Estivi: l
D’intesa con la Regione, è stato un gruppo di lavoro composto da Dipartimento di Prevenzione, Spresal, Sian - Servizio Igiene Alimenti e Nutrizione, Commissione di Vigilanza, Sisp, Formazione e Rischio clinico.
COLLEGNO - Addio a Riccardo, lutto cittadino il giorno dei funerali. Casciano: «Morte che deve fare riflettere»
COLLEGNO - Addio a Riccardo, lutto cittadino il giorno dei funerali. Casciano: «Morte che deve fare riflettere»
Ad annunciarlo è stato il sindaco, Francesco Casciano, nelle ore successive alla notizia della morte, avvenuta nel pomeriggio di ieri, venerdì 3 luglio 2020.
CASELLE - Ecco i nuovi voli di Volotea per Catania, Lamezia e Alghero
CASELLE - Ecco i nuovi voli di Volotea per Catania, Lamezia e Alghero
Oltre alle 3 nuove rotte, per la Summer 2020, l’offerta del vettore dallo scalo piemontese prevede collegamenti verso Cagliari, Lampedusa, Napoli, Olbia, Palermo e Pantelleria.
VENARIA - Torna il «Venaria Viva Estate»: musica, cinema, salotti letterari - IL PROGRAMMA
VENARIA - Torna il «Venaria Viva Estate»: musica, cinema, salotti letterari - IL PROGRAMMA
Ecco le serate estive organizzate dal Comune e dalla Pro Loco e in programma dall’8 al 30 luglio 2020. Per tre venerdì, il 10,17 e 24 luglio si terrà il “Salotto letterario della Libreria di Venaria” con la sessione estiva giallista.
Le news di Venaria, Druento e venariese le trovi su QuotidianoVenaria.it
Le notizie di Venaria le trovi su QuotidianoVenaria.it!
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Venariese in tempo reale!
QuotidianoVenaria è un supplemento telematico di QuotidianoCanavese, testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Editore