Dal Marocco a Collegno ed Avigliana, per studiare da vicino il sistema sanitario italiano, quello piemontese e il lavoro dell’Asl To3.

E’ quello che farà una delegazione composta da 26 rappresentanti del Ministero della Salute del Marocco, in visita a partire da giovedì 10 ottobre.  

La visita in Piemonte degli alti funzionari marocchini, guidati dal direttore degli ospedali nazionali e delle cure ambulatoriali Abdelilah Boutaleb, fa parte di un viaggio di studio della durata di una settimana che comprende anche le tappe di Nizza e Antibes, in Francia, nell’ambito del programma europeo di sostegno alla riforma sanitaria in Marocco.

 Dopo l’accoglienza in assessorato regionale alla Sanità da parte dell’assessore regionale Luigi Icardi e del direttore generale Danilo Bono, giovedì mattina i delegati si recheranno alla Certosa di Collegno, dove incontreranno il direttore generale dell’Asl To3 Flavio Boraso e parteciperanno a un seminario di presentazione del sistema sanitario nazionale e del sistema locale.

Nel pomeriggio, dalle 14,30, la delegazione visiterà invece il Polo sanitario di Avigliana, come modello di ospedale riconvertito in un polo di servizi territoriali. Il giorno successivo, venerdì 11 ottobre, la delegazione visiterà poi la Città della Salute di Torino.

<Sono orgoglioso del fatto che, in occasione di questo importante viaggio che toccherà anche gli ospedali di Nizza e Antibes, la delegazione abbia scelto proprio il Piemonte e la nostra Asl come destinazione ed esempio da studiare>, commenta Boraso.

Galleria fotografica

Articoli correlati