400 euro di multa, a testa, per i venti giovani bloccati dai carabinieri di Caselle, ieri, domenica 7 giugno, all'interno del campo di calcetto di via Italia a Borgaro Torinese. Fregandosene delle norme anti covid e dell'ordinanza del sindaco che ha vietato l'utilizzo dei centri sportivi pubblici, i ragazzi, tutti adolescenti, si sono ritrovati per una partita amichevole.

Per entrare, però, hanno dovuto forzare il lucchetto del cancello. Qualcuno si è accorto della loro presenza sul terreno di gioco e puntuale è partita la chiamata al 112. In un attimo sono arrivate le gazzelle dei carabinieri. Per i ragazzi è scattata la maxi sanzione per il mancato rispetto delle norme imposte dall'emergenza sanitaria.

Dei 400 euro di multa ne potranno pagare «solo» 240 se verseranno il dovuto entro un mese. In ogni caso una partita amichevole decisamente «salata» per il gruppetto di giovani, tutti ovviamente minorenni. Molto probabilmente la sanzione la pagheranno i genitori.

Galleria fotografica

Articoli correlati