Svolta nel caso del tentato omicidio del bambino di 14 mesi di via Amati a Venaria.

Nella giornata di oggi, martedì 19 novembre 2019, è stata arrestata la madre del piccolo, la donna di 42 anni, che da un paio di anni era in cura per una depressione. 

Il pm di Ivrea, Alessandro Gallo, ha disposto la custodia cautelare in carcere della donna, con i militari che l'hanno così portata a Ivrea dal repartino dell'ospedale Maria Vittoria di Torino, dove era in cura visto che anche lei aveva ingerito un mix di farmaci e  della candeggina, oltre a tagliarsi le braccia e il collo.

Ieri mattina, lunedì 18 novembre 2019, era stata ascoltata dal giudice per l’udienza preliminare del tribunale di Torino per decidere la convalida dell’arresto stesso. La 42enne, difesa dall’avvocato Vittorio Pesavento, si era avvalsa della facoltà di non rispondere.

Oggi il caso è tornato in capo alla Procura di Ivrea, visto che Venaria rientra nella giurisdizione di quel tribunale. 

Galleria fotografica

Articoli correlati