Da questa mattina, domenica 19 giugno 2022, il 34° Distaccamento Permanente Aviazione dell’Esercito (Aves) «Toro»-4° Reggimento Aves «Altair» è cittadino onorario di Venaria.

Il prestigioso riconoscimento è stato conferito dall’Amministrazione Comunale per «l’opera prestata sia in territorio nazionale a tutela dell’incolumità della popolazione colpita da eventi naturali sia oltre confine in operazione di peace-keeping, confermando e rafforzando altresì il legame esistente tra la Città, la sua storia e le tradizioni militari», come spiega il sindaco Fabio Giulivi.

La cerimonia di conferimento è rientrata nell’ambito del ricco programma legato alla Festa dell’Artiglieria e che si è dipanato fra sabato 18 e domenica 19 giugno 2022 nella Reale.

Il 34° Distaccamento Permanente Aves «Toro» si è costituito il 1° settembre 1985 sulla base di Venaria Reale, con l’elicottero UH-205. Ha operato, oltre ai principali compiti istituzionali, nell’ambito della «4ª missione della Difesa». Venaria è da sempre legata al volo e alle tradizioni militari. Basti pensare che il più antico scalo militare italiano è del 1909 ed era proprio nell’attuale area di via Carlo Grassi, dove ha sede l’Aves, nella struttura dedicata alla figura di Mario Santi.

La grande festa dell’Arma d’Artiglieria è stata organizzata dall'Associazione Nazionale Artiglieri d’Italia in occasione delle iniziative programmate per il centenario dalla sua costituzione (1923-2023), con il patrocinio della Città di Venaria Reale, della Città di Torino e con il contributo della Regione Piemonte, e ha avuto inizio già sabato 19 con due importanti momenti. Prima la conferenza storica sul tema «Città di soldati, cavalli e aerei: Venaria Reale, culla dell'Artiglieria. Le 'Voloire' e il 5° ‘Superga». Poi con il magnifico concerto della Banda Musicale Giovanile del Piemonte  in piazza del Municipio e con la meravigliosa descrizione dell'inno Nazionale a cura di Michele D’Andrea.

Questa mattina, dopo il conferimento, alla presenza del comandante del Distaccamento, il tenente colonnello Salvatore Barbanti, e contestuale consegna di riconoscimenti ai tre reparti dell'Esercito Italiano già cittadini onorari (Reggimento Artiglieria a Cavallo “Voloire”, 5° Reggimento Artiglieria "Superga" e Reggimento Logistico Taurinense), nell’occasione è stato presentato per la prima volta il Crest realizzato per il centenario dell'Associazione Nazionale Artiglieri d'Italia.

Dopo l’alzabandiera e la posa di una corona d’alloro in piazza Vittorio Veneto, ecco il corteo per piazza Vittorio Veneto, via Andrea Mensa e piazza Annunziata, con esecuzione di brani a cura del Corpo Musicale Giuseppe Verdi di Venaria Reale.

«Due giorni meravigliosi, indelebili, che rimarranno per sempre nel cuore e nella mente di ognuno di noi. È importante mantenere alta la memoria storica e l’orgoglio cittadino nell’ospitare una tale manifestazione. Una Città che ha svolto, nei secoli passati, un ruolo di primo piano negli eventi riconducibili alla storia nazionale. Finalmente sta riconquistando sempre più la sua fisionomia di luogo prestigioso, in grado di ospitare iniziative di grandezza internazionale. In parallelo, la sua storia continua a svolgere una funzione propulsiva di riproposizione della propria identità la quale si manifesta apertamente con iniziative come la Festa dell’Arma di Artiglieria accolta con grande piacere. La cittadinanza onoraria all’Aves? Un doveroso epilogo quale riconoscimento dell’opera prestata sia in territorio nazionale che oltre confine. Un vero vanto per tutta Venaria», commenta il sindaco Giulivi.

Presenti alla cerimonia il Generale di Brigata dell'Esercito, Luigi Cinaglia, il Generale di Brigata Pierluigi Genta, Presidente della Associazione Nazionale Artiglieri d'Italia; gli assessori regionali Maurizio Marrone e Andrea Tronzano, il consigliere regionale Andrea Cerutti, il presidente del consiglio comunale, Giuseppe Ferrauto, il vicesindaco Gianpaolo Cerrini, gli assessori Giuseppe Di Bella, Luigi Tinozzi, Monica Federico, Paola Marchese e Pamela Palumbo, il segretario di Fratelli d'Italia, Chiara Turino, i consiglieri comunali Edoardo Baffigo, Alessandro Gianasso, Andrea Accorsi, Pino De Candia e Pino Capogna. 

«Questa due giorni è un ritorno alle origini per l’Artiglieria italiana. A Venaria Reale sono stati costituiti il Reggimento Artiglieria a Cavallo, il 5° Reggimento Superga e il Reggimento Logistico Taurinense. Una giornata di intense emozioni con l’A.n.arti, che ci ha fatto l’onore di scegliere Venaria per la festa odierna e il Piemonte per celebrare il centenario che cadrà l’anno prossimo», sottolinea l'assessore regionale Marrone. 

Galleria fotografica

Articoli correlati