RIVOLI - La Rianimazione dedicata a Davide Cordero, il medico morto per Covid

| Un ricordo commosso, quello dei figli, della famiglia, delle tante persone che hanno lavorato con lui e gli volevano bene, tanto da dedicare alla sua memoria un video particolarmente sentito.

+ Miei preferiti
RIVOLI - La Rianimazione dedicata a Davide Cordero, il medico morto per Covid
L’ultima telefonata ai suoi ex colleghi l’aveva fatta proprio nei primissimi giorni in cui stava scoppiando l’epidemia: aveva chiamato quello che per tanto tempo era stato il suo reparto, la Rianimazione di Rivoli, per mettere in guardia medici e infermieri su quale tempesta stava iniziando ad abbattersi all’interno degli ospedali italiani e che di lì a poco sarebbe arrivata anche in Piemonte.

Il dottor Davide Cordero è caduto così, la scorsa primavera, dopo aver contratto il Covid-19 mentre era in prima linea come tante altre volte, al Policlinico di Monza dove si trovava in servizio. A lui questa mattina è stato intitolato il reparto di Rianimazione dell’ospedale di Rivoli, con una piccola cerimonia cui hanno partecipato l’assessore alla Sanità della Regione Piemonte, il sindaco di Rivoli, il direttore generale dell’Asl To3 Flavio Boraso, medici e operatori dell’ospedale.

Un ricordo commosso, quello dei figli, della famiglia, delle tante persone che hanno lavorato con lui e gli volevano bene, tanto da dedicare alla sua memoria un video particolarmente sentito. E una targa che ora campeggia all’ingresso del reparto: semplice e di roccia “perché era una roccia su cui appoggiarsi”, come i valori e l’etica del lavoro che portava avanti, hanno ricordato i suoi ex colleghi.

Anestesista e rianimatore, tra i fondatori del 118 in Piemonte e uno dei pionieri del servizio di elisoccorso, Davide Cordero è stato medico all’ospedale di Rivoli per quasi 20 anni, fino al 2010. Una persona appassionata, generosa, che aveva partecipato a numerose missioni umanitarie di soccorso all’estero, in Africa, in Iraq e in Afghanistan - per cui era stato anche insignito della Medaglia NATO – e che si era occupato a lungo di volontariato e cooperazione internazionale per Ong e Onlus. Era stato in Ruanda, aveva fondato la Ong Rainbow for Africa.

Il dottor Cordero è il simbolo dei tanti professionisti che nel corso della pandemia hanno sacrificato la propria vita per svolgere il proprio dovere, un “eroe” anche prima del Covid, così come lo sono i suoi colleghi medici e infermieri che generosamente ogni giorno si spendono per gli altri, ha sottolineato durante la cerimonia l’assessore alla Sanità della Regione Piemonte.

“Ricordiamo l’uomo – ha detto il Direttore generale dell’Asl To3 Flavio Boraso - e gli uomini che come lui hanno sacrificato la propria vita compiendo il proprio dovere. Abbiamo vissuto momenti difficili ma grazie a persone straordinarie abbiamo affrontato questo periodo: è la dimostrazione che solo con l’impegno sociale di tutti si vincono le battaglie”.

"Ringrazio tutti coloro, a partire dal Direttore Flavio Boraso e dal primario di Anestesia e Rianimazione, Michele Grio, che sono stati e continuano ad essere in prima linea per combattere questa triste guerra silenziosa. Rivolgo il mio pensiero ed una preghiera a tutte le vittime di questo maledetto virus", commenta il vice sindaco di Rivoli, Laura Adduce. 
 

Cronaca
GRUGLIASCO - Al parco Le Serre il primo centro antifluenzale: accoglierà 6mila pazienti
GRUGLIASCO - Al parco Le Serre il primo centro antifluenzale: accoglierà 6mila pazienti
Il primo dell'area metropolitana, ospiterà 20 medici in presidio fisso, cinque ambulatori, 120 posti per l'attesa, un'infermeria e un'area triage.
RIVOLI-GRUGLIASCO - Addio a Roberta Goglino: la dietista del Comune di Rivoli aveva 49 anni
RIVOLI-GRUGLIASCO - Addio a Roberta Goglino: la dietista del Comune di Rivoli aveva 49 anni
Ha battagliato a lungo per avere la meglio sulla malattia, supportata fino all'ultimo dal marito e dai suoi due figli. Il ricordo del vicesindaco Laura Adduce.
MAPPA CORONAVIRUS - Borgaro 136 positivi, Venaria 138, Collegno 274, Rivoli 187, Caselle 116
MAPPA CORONAVIRUS - Borgaro 136 positivi, Venaria 138, Collegno 274, Rivoli 187, Caselle 116
Di seguito i dati diramati dall'Unità di Crisi regionale alle 18.30 di oggi, domenica 25 ottobre 2020, nei nostri Comuni.
DPCM - Bar e ristoranti chiusi dopo le 18 ma aperti la domenica. Stop a palestre, piscine e sport
DPCM - Bar e ristoranti chiusi dopo le 18 ma aperti la domenica. Stop a palestre, piscine e sport
Resta consentita, senza orari, la ristorazione negli alberghi e in altre strutture ricettive limitatamente ai clienti. Il Governo raccomanda di evitare gli spostamenti.
DRUENTO - «Puliamo il Mondo dai pregiudizi»: successo per la manifestazione della Croce Rossa
DRUENTO - «Puliamo il Mondo dai pregiudizi»: successo per la manifestazione della Croce Rossa
Una attività che "si è svolta nel rispetto dei protocolli condivisi di regolamentazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Covid-19", precisano dalla Croce Rossa.
MAPPA CORONAVIRUS - Venaria 131, Collegno 256, Rivoli 174. Stabili a Borgaro. In calo a Givoletto
MAPPA CORONAVIRUS - Venaria 131, Collegno 256, Rivoli 174. Stabili a Borgaro. In calo a Givoletto
Di seguito i dati diramati dall'Unità di Crisi regionale alle 18.30 di oggi, sabato 24 ottobre 2020, nei nostri Comuni.
VENARIA - Sindaco e assessore controllano la sicurezza del mercato di viale Buridani
VENARIA - Sindaco e assessore controllano la sicurezza del mercato di viale Buridani
Per tutta la mattinata, gli agenti di polizia locale hanno presidiato l'intero asse commerciale, per controllare distanze e il corretto uso della mascherina.
COLLEGNO - L'arbitro Riccardo Annaloro debutta in serie A: sarà assistente in Parma-Spezia
COLLEGNO - L
Domani pomeriggio, alle 15, allo stadio "Ennio Tardini". E' il primo associato della sezione collegnese "Bergadano" a raggiungere questo prestigiosissimo traguardo.
ORA SOLARE - Stanotte le lancette dovranno essere spostate un'ora indietro
ORA SOLARE - Stanotte le lancette dovranno essere spostate un
Se i telefonini e i pc attueranno il cambio in automatico, per sveglie e orologi non di ultima generazione si dovrà procedere in maniera manuale.
CORONAVIRUS ECCO IL COPRIFUOCO - Non si potrà uscire dalle 23 alle 5 ECCO L'AUTOCERTIFICAZIONE
CORONAVIRUS ECCO IL COPRIFUOCO - Non si potrà uscire dalle 23 alle 5 ECCO L
Dopo le 23 si potrà uscire solo per motivi urgenti indifferibili e comprovati, tra cui recarsi in ospedale o recarsi a lavoro o situazioni familiari gravi.
Le news di Venaria, Druento e venariese le trovi su QuotidianoVenaria.it
Le notizie di Venaria le trovi su QuotidianoVenaria.it!
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Venariese in tempo reale!
QuotidianoVenaria è un supplemento telematico di QuotidianoCanavese, testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Editore