Sono oltre mille le firme di persone che chiedono all’assessore regionale alla Sanità, Luigi Icardi, il ripristino completo dei servizi Asl forniti nel poliambulatorio di via Morandi a Druento.

L'iniziativa è stata promossa dal comitato cittadino "La Tua Druento" e dal consigliere comunale Francesca Morucchio del Gruppo Misto.

Il poliambulatorio, dal 7 aprile scorso, è diventato una sede Usca, ovvero “Unità speciali di continuità assistenziali”, chiudendolo al pubblico. Nonostante dal prossimo 15 luglio riaprirà al pubblico riaprirà il punto prelievi il mercoledì dalle 8.15 alle 10.15, previa prenotazione presso la farmacia comunale di piazza del Filatoio, per il comitato è “ancora troppo poco. I nostri concittadini, specie quelli più anziani, sono costretti a recarsi a Venaria. E lo stesso discorso vale per quelli più piccoli per quanto concerne i vaccini. Ma può riguardare anche servizi come il consultorio ginecologico e pediatrico. E il Polo Sanitario di Venaria non è comodo dal punto di vista del trasporto pubblico”, spiega Morucchio. 

"Il risultato è eccezionale. Mille firme in una cittadina di 9mila abitanti è il sintomo di quello che è un tema sentitissimo dai druentini. Continueremo nella raccolta firme che porteremo in Regione. Sono sicura che la Regione potrà rivalutare la situazione e riaprire un importante punto sul territorio”.

 

Galleria fotografica

Articoli correlati