Da oggi non si potrà più uscire dal proprio Comune di residenza o domicilio, se non per motivi lavorativi, di salute o di assoluta urgenza.
 
A deciderlo, i ministri della Salute, Roberto Speranza, e dell'Interno, Luciana Lamorgese, hanno adottato un'ordinanza che vieta di spostarsi con mezzi di trasporto pubblici o privati in un Comune diverso da quello in cui ci si trova, salvo che per comprovate esigenze lavorative, di assoluta urgenza o per motivi di salute. L'ordinanza dei Ministri rimarrà efficace fino all'entrata in vigore, prevista nella giornata di lunedì, di un nuovo decreto del presidente del Consiglio dei ministri. E' la risposta del Governo alle richieste dei presidenti delle regioni del sud Italia che temono un'ondata di rientri.  
 
Il testo dell'ordinanza è il seguente: «E’ fatto divieto a tutte le persone fisiche di trasferirsi o spostarsi con mezzi di trasporto pubblici o privati in comune diverso da quello in cui si trovano, salvo che per comprovate esigenze lavorative, di assoluta urgenza ovvero per motivi di salute».

Galleria fotografica

Articoli correlati