GRUGLIASCO - Liberati quattro giovani caprioli, curati dal Centro Animali Non Convenzionali

| La liberazione è avvenuta in un ambiente idoneo al sostentamento naturale degli animali, lontano dai centri abitati e dalle colture agricole e di notevole valenza naturalistica.

+ Miei preferiti
GRUGLIASCO - Liberati quattro giovani caprioli, curati dal Centro Animali Non Convenzionali
Terminata la fase di reinserimento nell’ambiente naturale in un luogo protetto, sono stati liberati in una zona boschiva di media montagna in località Cevrè (al confine tra i territori dei Comuni di Caprie e Condove) quattro giovani Caprioli che, circa un anno fa, erano stati portati da alcuni cittadini al CANC, il Centro Animali Non Convenzionali della Facoltà di Medicina Veterinariadell’Università, convenzionato con il Servizio Tutela Fauna e Flora della Città Metropolitana di Torino.

La liberazione è avvenuta in un ambiente idoneo al sostentamento naturale degli animali, lontano dai centri abitati e dalle colture agricole e di notevole valenza naturalistica. All’operazione era presente il Vicesindaco metropolitano, che ha le deleghe all’ambiente e alla tutela della fauna e della flora. Era presente anche il docente universitario Giuseppe Quaranta. Il Vicesindaco metropolitano e il professor Quaranta si sono poi recati a Cevrè per seguire da vicino le operazioni di liberazione degli animali, completate con successo dagli agenti faunistico-ambientali del Servizio Tutela Fauna e Flora della Città Metropolitana.

I piccoli Caprioli erano stati sottratti inconsapevolmente alle cure della mamma ed erano giunti al Centro che ha sede a Grugliasco verso la fine del maggio 2017. Grazie alle cure dei veterinari del CANC, erano stati alimentati con latte di capra, il più simile a quello materno. A Grugliasco era iniziato il processo di svezzamento, limitando al massimo il contatto con gli esseri umani. Per completare lo svezzamento, i caprioli erano poi stati trasferiti in un centro di riambientamento a Caprie, in Valle di Susa, anch’esso convenzionato con il Servizio Tutela Fauna e Flora della Città Metropolitana di Torino. Tale centro dispone di una vasta area recintata di circa 5.000 metri quadrati. A Caprie gli animali hanno potuto acquistare il tipico comportamento della specie, contraddistinto da un’elevata diffidenza nei confronti dell’uomo.

Ad un anno di età i caprioli sono considerati sub-adulti. I maschi pesano dai 25 ai 28 Kg, le femmine intorno ai 20-22 Kg. Si cibano di germogli, boccioli e fieno.

La Città Metropolitana di Torino, grazie al progetto “Salviamoli Insieme”, garantisce un importante presidio sul territorio per la tutela della fauna selvatica. Ma si tratta appunto di un servizio da allertare solo in caso di effettiva necessità.

Gli animali in difficoltà devono essere ricoverati presso centri di riabilitazione e riambientamento convenzionati con la Città Metropolitana (nei quali si cerca di farli tornare alla loro naturale “selvaticità”) e, quando è possibile ed opportuno, liberati nel corso di operazioni complesse e delicate, eseguite da personale specializzato.

Per informazioni: 

• Città Metropolitana di Torino-Servizio Tutela della Fauna e della Flora, corso Inghilterra 7, Torino, telefono 011-8616987, cellulare 349-4163347; dal lunedì al giovedì dalle 9 alle 14,30, il venerdì dalle 9 alle 13

• Centro Animali Non Convenzionali dell’Ospedale Veterinario della Facoltà di Medicina Veterinaria dell’Università di Torino, largo Braccini 2, Grugliasco, telefono accettazione 011-6709053 e 366-6867428.

In orario notturno l’accesso avviene dal numero civico 44 di via Leonardo da Vinci.

 

Galleria fotografica
GRUGLIASCO - Liberati quattro giovani caprioli, curati dal Centro Animali Non Convenzionali - immagine 1
GRUGLIASCO - Liberati quattro giovani caprioli, curati dal Centro Animali Non Convenzionali - immagine 2
GRUGLIASCO - Liberati quattro giovani caprioli, curati dal Centro Animali Non Convenzionali - immagine 3
GRUGLIASCO - Liberati quattro giovani caprioli, curati dal Centro Animali Non Convenzionali - immagine 4
GRUGLIASCO - Liberati quattro giovani caprioli, curati dal Centro Animali Non Convenzionali - immagine 5
GRUGLIASCO - Liberati quattro giovani caprioli, curati dal Centro Animali Non Convenzionali - immagine 6
GRUGLIASCO - Liberati quattro giovani caprioli, curati dal Centro Animali Non Convenzionali - immagine 7
Animali
CASELLE - La cagnolina Sara ha riabbracciato i suoi padroni: era scomparsa in aeroporto
CASELLE - La cagnolina Sara ha riabbracciato i suoi padroni: era scomparsa in aeroporto
Mentre erano in corso le operazioni di imbarco.
VAL CERONDA - Volpina travolta da una macchina: morta nonostante i soccorsi
VAL CERONDA - Volpina travolta da una macchina: morta nonostante i soccorsi
E' successo nella serata di ieri. Era stata trovata da un automobilista che l'ha subito portata al Centro Animali Non Convenzionali di Grugliasco.
RIVOLI - Traffico illegale di specie animali protette: sequestrate 10 tartarughe ad un 46enne
RIVOLI - Traffico illegale di specie animali protette: sequestrate 10 tartarughe ad un 46enne
L'uomo è stato denunciato per detenzione di animali esotici senza certificazione.
VENARIA - Cane salva una donna che voleva togliersi la vita
VENARIA - Cane salva una donna che voleva togliersi la vita
E' successo oggi pomeriggio nella zona industriale di via Aosta. Sul posto carabinieri, vigili del fuoco e Croce Verde di Venaria.
GRUGLIASCO - Addio Wolverine, l'anziano lupo «mascotte» del Centro Animali Non Convenzionati
GRUGLIASCO - Addio Wolverine, l
Era stato salvato dopo un investimento avvenuto a dicembre a Borgone di Susa grazie all'intervento degli agenti del Servizio Tutela Fauna e Flora della città Metropolitana di Torino.
IL VIDEO - Un cinghiale a passeggio in Val Ceronda e Casternone
IL VIDEO - Un cinghiale a passeggio in Val Ceronda e Casternone
Il breve video realizzato dal signor Giovanni Toschi, fatto ai confini tra le Grange di Brione e San Gillio, parla da solo.
CASELLE - Soldi nascosti tra indumenti e confezioni di detergenti: scovati dal cane «Escos»
CASELLE - Soldi nascosti tra indumenti e confezioni di detergenti: scovati dal cane «Escos»
Sono due le persone fermate durante il fine settimana dalla Guardia di Finanza di Torino all’Aeroporto di Caselle Torinese mentre tentavano di imbarcarsi con cospicue somme di denaro contante nascose nei bagagli.
CASELLE - Tre cani incastrati in un tubo rischiano di morire: salvati dai vigili del fuoco - FOTO
CASELLE - Tre cani incastrati in un tubo rischiano di morire: salvati dai vigili del fuoco - FOTO
Provvidenziale intervento dei vigili del fuoco di San Maurizio Canavese che oggi, dopo circa quattro ore di lavoro, sono riusciti nell'impresa di salvare tre cuccioli finiti non si sa come in un tubo dell'acqua che corre sotto la strada
CASELLE - Il denaro nascosto negli assorbenti e nelle uova di cioccolato: trovato grazie al cane Zeby
CASELLE - Il denaro nascosto negli assorbenti e nelle uova di cioccolato: trovato grazie al cane Zeby
Opere ingegnose quelle scoperte dalla Guardia di Finanza e dai funzionari dell’Agenzia delle Dogane. Stanate una ventina di persone
GIVOLETTO - Cane investito da un'auto pirata: morto prima di arrivare in clinica veterinaria
GIVOLETTO - Cane investito da un
E' successo questa mattina, attorno alle 6, sulla strada che da Givoletto conduce a San Gillio. Stante alcuni testimoni, l'auto procedeva a forte velocità e non si è fermata per prestare soccorso all'animale.
Le news di Venaria, Druento e venariese le trovi su QuotidianoVenaria.it
Le notizie di Venaria le trovi su QuotidianoVenaria.it!
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Venariese in tempo reale!
QuotidianoVenaria è un supplemento telematico di QuotidianoCanavese, testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Editore