Picchiato a sangue, sequestrato e legato in una stalla del rudere dove viveva. Il tutto per oltre 12 ore.

È quanto successo l'altra sera a Rivoli. L'uomo, un 50enne, ora si trova ricoverato all'ospedale cittadino con fratture multiple al volto.

Da una ricostruzione dei fatti, due minorenni (di 15 e 16 anni), dopo aver picchiato e seviziato l'uomo, sono andati al pub a bere fino alle cinque della mattina. Poi sono tornati per chiedere il "riscatto": "Se non ci dai 5mila euro, non ti liberiamo". E così li ha portati in banca per prelevare la somma. Ma una volta all'interno dell'istituto, l'uomo si è fatto aiutare dalla impiegata, che ha subito chiamato i carabinieri che li hanno fermati e arrestati.

Per i militari, che hanno scoperto come l'uomo li avesse già denunciati una volta a dicembre 2023, si tratterebbe di una azione violenta per crudeltà e non per denaro. 

Ora sarà la Procura dei Minori a decidere il loro futuro: nell'udienza di convalida verrà chiesta la reclusione per lesioni gravi ma soprattutto per sequestro di persona a scopo di estorsione.

Galleria fotografica

Articoli correlati