Quella di giovedì 25 marzo 2021, è stata una giornata davvero speciale per l’Avis di Venaria. 

Nella sede di viale Buridani 23, infatti, hanno donato il sangue sia i militari del 34esimo Distaccamento Permanente Aves Toro sia gli studenti del Liceo scientifico Filippo Juvarra.

Negli ultimi mesi, l'Avis ha raggiunto le 255 sacche di sangue. A queste si aggiungono quelle raggiunte nella mattinata di ieri: ben 25 sacche di sangue.

Inoltre, ci sono stati altri cinque nuovi candidati. Ovvero persone che per la prima volta si sono avvicinate all’Avis e, previo esame di idoneità, a breve diventeranno donatori.

“Ancora una volta dobbiamo ringraziare i militari che, con un gesto solidale e nel rispetto delle normative anti Covid-19, hanno donato il sangue, venendo nella nostra sede. La buona notizia è che dal prossimo autunno, grazie a un accordo tra il Ministero della Difesa e la Regione Piemonte, l’autoemoteca dell’Avis potrà recarsi in via Don Sapino, sede dell’Aves Toro, come avveniva in passato”, spiega il presidente avisino Andrea Campasso.

Anche gli studenti dello Juvarra hanno risposto “presente” all’appello dell’Avis. “Quest'anno il Covid ci ha impedito di sensibilizzare alla donazione attraverso messaggi o giornate in presenza. Ma la sensibilizzazione al donare è avvenuta lo stesso, grazie all'impegno costante della professoressa Cinzia Zaccaro e all'apertura del preside Mario Rignanese", prosegue Campasso.

Nuova donazione il prossimo 16 aprile 2021. Le donazioni devono esser prenotate, tramite Whatsapp, al 351-7354350.

Silvia Iannuzzi

Galleria fotografica

Articoli correlati