VENARIA ELEZIONI 2020 - L'intervista al candidato sindaco Roberto Barcellona

| 40 anni, storico attivista, autista della Gtt e rappresentante sindacale, è il candidato sindaco del Movimento 5 Stelle di Venaria.

+ Miei preferiti
VENARIA ELEZIONI 2020 - Lintervista al candidato sindaco Roberto Barcellona
Roberto Barcellona, 40 anni, storico attivista, autista della Gtt e rappresentante sindacale, è il candidato sindaco del Movimento 5 Stelle di Venaria.

Perché ha deciso di candidarti a sindaco di Venaria?

“Per portare avanti i principi e le idee del MoVimento 5 Stelle e il gran lavoro svolto nella scorsa consiliatura da Roberto Falcone, la Giunta e tutti i consiglieri. Nel corso degli anni ho potuto constatare in prima persona il significato di mettersi al servizio della collettività, anche grazie al Bilancio Partecipativo che mi ha regalato molte soddisfazioni e al rapporto diretto con i cittadini. Venaria deve ripartire subito e ha il potenziale per diventare una delle più importanti mete turistiche internazionali”.

Quali sono i principali obiettivi che vi ponete?

“Da cittadini al servizio di cittadini, abbiamo come obiettivo primario lo sviluppo e il mantenimento dei Beni Comuni. Ad ogni consiliatura infatti, è necessario progredire e rafforzare tali beni, sia materiali che sociali, non disconoscendo ciò che è stato fatto in precedenza ma anzi ripartendo proprio da quello. Siamo convinti che costruire sul costruito sia un pensiero vincente in tutti i settori e il MoVimento 5 Stelle Venaria Reale si è ripresenta a questa elezioni amministrative per continuare lo sviluppo della Città sulla base del lavoro svolto negli ultimi anni. Ne consegue che puntiamo a continuare ad amministrare la nostra Città con una squadra a 5 stelle, e il crescente affetto che i cittadini ogni giorno dimostrano verso le nostre iniziative e il nostro programma aumenta in noi la convinzione che siamo sulla giusta strada”.

Quali sono i progetti che metterete in campo sulla scuola?

Proporremo delle soluzioni per gestire il servizio di pre e post scuola. Chiederemo a tutte le aziende presenti sul territorio comunale, che devono rinnovare le proprie attrezzature informatiche e tecnologiche, di valutare la dismissione a titolo gratuito, o poco oneroso, in favore delle scuole di Venaria. Ci impegneremo a coordinare a livello Comunale tutte le strutture che si occupano di prima infanzia, comprese quelle private, fornendo ai genitori informazioni e consulenza finalizzati all’orientamento fra le strutture e le diverse possibilità a disposizione. Continueremo a far gestire l’orario pomeridiano, dalle 16 alle 19, ad associazioni, cooperative o associazioni di genitori. Sperimenteremo un servizio dopo scuola per offrire allo stesso tempo un supporto alle famiglie, un momento d’aggregazione per i bambini e per i ragazzi dai 3 ai 15 anni, che potrebbe coinvolgere anche tirocinanti universitarie, cooperative, associazioni e l'oratorio di quartiere. Continueremo con le manutenzioni ordinarie e straordinarie per rendere sicuri gli edifici e i luoghi di studio dei nostri figli. Incentiveremo il progetto “PEDIBUS” coinvolgendo maggiormente i genitori nella vita scolastica;

Reggia e Mandria sono i due cardini del turismo in città, anche se la città, di fatto, ancora non si può considerare turistica. Cosa vorrete fare?

Il turismo deve essere infatti considerato il motore per tutelare e conservare il capitale artistico e storico presente a Venaria e per attrarre visitatori, il cui passaggio porti in termini economici ricadute, non solo nei confronti delle attività commerciali, ma anche dal punto di vista della vitalità del territorio. Con questa visione nella scorsa consiliatura abbiamo istituito la Sala Espositiva Comunale nei locali dell'ex Biblioteca Civica di via Mensa, identificato quale punto turistico. 

La maggiore collaborazione tra le parti ha consentito di poter usufruire e mettere a disposizione delle Associazioni e dei cittadini, in maniera gratuita e mai introdotta in precedenza, alcuni spazi della Reggia, del Parco La Mandria, del Centro di Restauro, del Teatro Concordia e dei Campi Don Mosso. In occasione di alcuni eventi sono state altresì aperte in via straordinaria location private del territorio, come casa Lanza e Villa Rossi, teatro di iniziative gratuite che hanno riscontrato il consenso e la numerosa partecipazione del pubblico. 

Turismo chiama commercio. Qual è l'idea di città che avete in mente per Venaria perché possa vivere anche di turismo e facilitare i commercianti, ristoratori e albergatori? 

Venaria oggi si trova quasi circondata da centri commerciali e supermercati. Fonderemo il “Centro Commerciale Naturale” grazie all’utilizzo dei fondi periodicamente stanziati dalla Regione, all’interno del Borgo Antico, per riqualificare le aree e l’organizzazione delle attività commerciali, dell’artigianato, migliorare i servizi e l’offerta culturale, sostenendo una politica comune di sviluppo e di promozione del territorio, favorendo la crescita del tessuto imprenditoriale. Destineremo spazi comunali destinati alle vendite a Km0 attivando sinergie tra produttori-consumatori con l'obiettivo di sostenere il consumo di prodotti e servizi realizzati sul territorio.

Le associazioni sono il motore di una città. Come vi porrete con loro? 

Continueremo a portare avanti le azioni e le politiche adottate dalla precedente Amministrazione Comunale, volte a valorizzarle e farle sentire al centro del progetto cittadino. Le associazioni sono il motore di ogni città. 

Furti, atti vandalici, rapine, spaccate. Venaria é una città sicura? Se no, quali azioni vorrai prendere al riguardo? 

Il Comune ha il dovere di garantire la sicurezza sul proprio territorio per i suoi cittadini. Il Regolamento Beni Comuni sulla collaborazione tra i cittadini e l'amministrazione per la cura, la gestione condivisa e la rigenerazione dei beni comuni che abbiamo concepito nella scorsa amministrazione, è innovativo nel panorama piemontese. Fondamentale nell’affrontare la questione sicurezza diventa la collaborazione tra Istituzioni Comunali, cittadini, associazioni e Forze dell’Ordine. Per finalizzare tale azione è necessario creare una rete basata sulla fiducia dei propri ruoli di competenza nell’affrontare le diverse situazioni che possono verificarsi su un territorio complesso ed esteso come il nostro Comune. La Polizia Municipale, le Forze dell’Ordine, comprese associazioni dei Carabinieri in Congedo e simili, avranno un ruolo fondamentale nel garantire interventi di prevenzione in situazioni di micro-criminalità che, con l’aumento della crisi, sono destinate a intensificarsi, ma avranno anche un ruolo di proposta nei confronti degli altri soggetti partecipanti alla rete. A Venaria Reale, come dimostra l’Operazione “Minotauro” e, più recentemente, quella denominata “San Michele”, è direttamente toccata dalla presenza della criminalità organizzata. Per risolvere, o, almeno, arginare il vero problema, occorre agire sull’origine del disagio. La prima difesa sta nell’attenzione e nella coscienza del cittadino. 

Venaria, da troppo tempo, é una città dove il degrado e l'incuria sono fra i temi principali discussi sui social. E’ d'accordo? Cosa si può fare in merito? 

“Saranno adottate politiche per il corretto conferimento dei rifiuti e, inoltre, saranno messe in atto tutte quelle azioni che saranno ritenute basilare per contrastare il problema dell’abbandono dei rifiuti, principale causa di degrado. Potenzieremo il controllo potenziando le foto trappole per contrastare l’abbandono dei rifiuti e preservare il decoro urbano della Città.

Un appello al voto:

“La città ha l’opportunità di proseguire un percorso amministrativo iniziato cinque anni fa con la vittoria al ballottaggio del sindaco Roberto Falcone. Una città che in cinque anni è cambiata, con progetti innovativi, progetti realizzati. Dove il cittadino è stato protagonista delle scelte di Palazzo Civico, grazie al Bilancio Partecipato. Noi ci proponiamo in continuità, con nuovi candidati ma con la stessa voglia di fare bene”.

Silvia Iannuzzi

Cronaca
MAPPA CORONAVIRUS - Venaria 131, Collegno 256, Rivoli 174. Stabili a Borgaro. In calo a Givoletto
MAPPA CORONAVIRUS - Venaria 131, Collegno 256, Rivoli 174. Stabili a Borgaro. In calo a Givoletto
Di seguito i dati diramati dall'Unità di Crisi regionale alle 18.30 di oggi, sabato 24 ottobre 2020, nei nostri Comuni.
VENARIA - Sindaco e assessore controllano la sicurezza del mercato di viale Buridani
VENARIA - Sindaco e assessore controllano la sicurezza del mercato di viale Buridani
Per tutta la mattinata, gli agenti di polizia locale hanno presidiato l'intero asse commerciale, per controllare distanze e il corretto uso della mascherina.
COLLEGNO - L'arbitro Riccardo Annaloro debutta in serie A: sarà assistente in Parma-Spezia
COLLEGNO - L
Domani pomeriggio, alle 15, allo stadio "Ennio Tardini". E' il primo associato della sezione collegnese "Bergadano" a raggiungere questo prestigiosissimo traguardo.
ORA SOLARE - Stanotte le lancette dovranno essere spostate un'ora indietro
ORA SOLARE - Stanotte le lancette dovranno essere spostate un
Se i telefonini e i pc attueranno il cambio in automatico, per sveglie e orologi non di ultima generazione si dovrà procedere in maniera manuale.
CORONAVIRUS ECCO IL COPRIFUOCO - Non si potrà uscire dalle 23 alle 5 ECCO L'AUTOCERTIFICAZIONE
CORONAVIRUS ECCO IL COPRIFUOCO - Non si potrà uscire dalle 23 alle 5 ECCO L
Dopo le 23 si potrà uscire solo per motivi urgenti indifferibili e comprovati, tra cui recarsi in ospedale o recarsi a lavoro o situazioni familiari gravi.
MAPPA CORONAVIRUS - 103 a Borgaro, 123 a Venaria, 237 a Collegno. Alpignano e Varisella in calo
MAPPA CORONAVIRUS - 103 a Borgaro, 123 a Venaria, 237 a Collegno. Alpignano e Varisella in calo
Di seguito i dati diramati dall'Unità di Crisi regionale alle 18.30 di oggi, venerdì 23 ottobre 2020, nei nostri Comuni.
RIVOLI - La merce veniva pagata con assegni intestati a persone morte: due arresti
RIVOLI - La merce veniva pagata con assegni intestati a persone morte: due arresti
i militari dell’Arma hanno bloccato una donna di 56 anni di Torino e un uomo di 46 anni di Milano
RIVOLI - Il passante immortala con il telefonino i ladri e li fa arrestare dalla polizia
RIVOLI - Il passante immortala con il telefonino i ladri e li fa arrestare dalla polizia
Tre persone vengono viste entrare, dopo aver forzato la recinzione, in una struttura abbandonata. Poco dopo vengono fuori e caricano nel bagagliaio dell’auto alcuni oggetti.
VENARIA - Covid: riattivato il Centro Operativo Comunale. Giulivi: «Volontari in aiuto di chi è in difficoltà»
VENARIA - Covid: riattivato il Centro Operativo Comunale. Giulivi: «Volontari in aiuto di chi è in difficoltà»
La Polizia Municipale sta monitorando possibili fonti di assembramento prevedendo, se necessario, ordinanze restrittive da parte dell'amministrazione.
VENARIA - Brescia (Progetto Civico): «Test rapidi per i soggetti vulnerabili e nelle scuole»
VENARIA - Brescia (Progetto Civico): «Test rapidi per i soggetti vulnerabili e nelle scuole»
Dopo la richiesta della consigliera del Pd, Rossana Schillaci, in cui chiedeva tamponi o test rapidi per studenti e docenti, ecco ora la proposta del consigliere civico.
Le news di Venaria, Druento e venariese le trovi su QuotidianoVenaria.it
Le notizie di Venaria le trovi su QuotidianoVenaria.it!
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Venariese in tempo reale!
QuotidianoVenaria è un supplemento telematico di QuotidianoCanavese, testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Editore