Il lockdown italiano proseguirà fino almeno fino al prossimo 3 maggio 2020.

Come nelle previsioni della vigilia, il premier Giuseppe Conte ha appena confermato quello che era nell'aria ormai da giorni. «La curva epidemiologica è incoraggiante, il contenimento funziona e per questo non possiamo vanificare gli sforzi compiuti - ha detto Conte - proroghiamo le misure restrittive fino al 3 maggio, una decisione difficile ma necessaria».

LEGGI LA BOZZA DEL DECRETO CLICCANDO QUI

Il nuovo decreto conterrà comunque alcune riaperture, come librerie, cartolerie e negozi di abbigliamento per bambini. «L'auspicio è che dopo il 3 maggio si possa ripartire con cautela e gradualità, ma ripartire dipenderà dai nostri sforzi», ha sottolineato il premier.

«Non possiamo cedere adesso. Potremmo perdere i risultatati e ricominciare da capo con aumento di decessi. Manteniamo la soglia dell’attenzione». Dopo Pasqua quindi, si resterà ancora a casa per due settimane. Tuttavia Conte ha anche assicurato: «Allenteremo il prima possibile le misure per ripartire quanto prima in condizioni di sicurezza. Se si verificheranno le condizioni, anticiperemo la riapertura». 

Galleria fotografica

Articoli correlati